martedì 7 ottobre 2008

SHIRLEY MC LAINE E COCO CHANEL



Indossavo imitazioni Chanel quando avevo 20 anni . Tanti anni fa Hepburn mi suggerì d'interpretarlo in un film, quindi, quando è arrivata l'offerta della parte di Coco anziana l'ho considerata un segno del destino”


Sente affinità particolari con Coco?

Non sono maleducata come lei , anche se immagino che lo diventerò anch'io , quando avrò 80 anni . Ma mi piace il conflitto fra amore e ambizione , che è quello su cui punta il copione. Mi è piaciuta la determinazione che le veniva anche dalla paura di tornare a essere povera come quello era bambina. E mi piace il fatto che abbia portato le donne fuori dal boudoir , facendole uscire in strada grazie alla moda”


Cosa c'è di speciale , secondo lei, nella moda Chanel ?

Una per tutte : la stoffa! Puoi stare in aereo per dieci ore con uno Chanel e quando scendi è ancora perfetto. E poi , se hai un po' di pancetta ti permette di nasconderla. I suoi vestiti sono diventati famosi perché facili da indossare. Non sono mai stata una gran fan dei suoi cappelli , invece, ma mi piacevano le scarpe, quelle con poco tacco. Quando ero giovane avevo sempre due paia di scarpe Chanel con me: uno originale per i meeting di lavoro , e l'imitazione per camminarci. Con quel che costavano!”


Cosa ha scoperto di lei che non sapeva?

La ricerca che ho fatto in effetti mi h lasciata incredula. Era una delle donne più complicate, antipatiche, sessiste , e al tempo stesso femministe e senza peli sulla lingua. Mi sarebbe piaciuto che la mia parte fosse stata più importante, mi avrebbe dato modo di approfondire di più il suo passato , non credo sia tanto facile trovare donne così complesse , generose, difficili e di talento al giorno d'oggi”


Il film tralascia alcuni aspetti della vita di Coco, per esempio la sua collaborazione con il nazismo?

Lo so. Questo le creò non pochi problemi ed è il motivo per cui quando torna sulla scena a Parigi , dopo otto anni di assenza , come si vede all'inizio del film , sa che i parigini non l'accoglieranno bene. E infatti non cura la collezione come al solito . Il suo exploit , quella che la renderà famosa in America, arriva dopo”


Secondo lei , che periodo sta vivendo l'America?

Penso che siamo tornati al 1776 , basta vedere quello che è successo nei giorni scorsi a Wall Street. E' ora di prendere atto che la maggior parte dei nostri valori in questa democrazia gira intorno ai soldi e al materialismo. Per questo al giorno d'oggi conviene anteporre la spiritualità al materialismo”


Si occupa ancora di politica , come fece durante la campagna McGovern?

No, non più. Mi piacerebbe capire Obama e vorrei sapere cosa rende Sarah Palin così sicura di tutto quel che dice. Ma sono domande metafisiche per le quali non ho risposta. Meglio occuparsi di animali e natura. Preferisco vedere Animal Planet piuttosto che la Cnn”

Nessun commento: