sabato 22 novembre 2008

INTERVISTA A FRANCESCA SENETTE


“In cuor tuo sai di essere capace , ma se non sono gli altri a dirtelo non vale nulla. E in più l’ansia da prestazione è perenne . Almeno quanto la ricerca di un nuovo traguardo da conquistare.”

Da pochi mesi lavora a Rai Due dopo otto anni passati al Tg4 di Mediaset . Perché questo salto?

“Perché di là non mi hanno nemmeno mai fatto un provino per un’altra qualsiasi trasmissione del gruppo. Però hanno dato questa chance a giornaliste esterne all’azienda”

Come mai , secondo lei?

“Non lo so .Volevo fare altro , ma non mi sono mai permessa di chiedere nulla. La rai mi ha dato un’occasione”

L’hanno lasciata andare via?

“Avevo bisogno come l’aria di cambiare . Sono orgogliosa di essere stata un volto di Rete 4, ma mi annoiavo”

Antonio Marano , direttore di Rai Due di simpatie padane, l’ha cslta perché è una ragazza di Varese?

“Temo di no. E poi lui dice che sono tradatese ( Tradate, provincia di Varese ndb) . Si ricordava di me quando lui dirigeva Stream News ed io lavoravo ad Antenna 3”

Ma in quella piccola Tv privata guardavano tutti lei. Anche al Tg4 è arrivata così.

“Me la cavavo. Ero la solita secchiona . Brava a pianoforte , a pallavolo, a scuola, a catechismo . Sono una prima della classe. Fino a 25 anni non ho mai fatto più tardi di mezzanotte”

Vita più dura ora?

“Sì, ma cela faremo. Siamo al 12% di share, ma a giorni alterni. Marano mi ha detto che mi sto giocando il tutto per tutto. Mette fifa , ma è una buona motivazione per chi viene da una famiglia di lavoratori dipendenti e ora ha solo un contratto di due anni”

Lei , però, non ispira simpatia?

“Ma come vera antipatica non funziono. Non ho le palle per esserlo. Mi riesce meglio la parte di quella che se la tira. Ma non ho motivo per farlo. Gli uomini mi sorridono prima delle donne che mi scrutano dalla testa ai piedi . Preferisco pensare che come tanti mezzobusti dei Tg sono un po’ fredda . Ma mi sto sciogliendo volentieri. E alle casalinghe piacciono quelle toste.”

“Vengo in studio alle 11 e studio i copioni. Se non so tutto non sono capace di reggere la trasmissione. Ci voglio mettere del mio.Sono una giornalista ben informata, pure sull’isola dei famosi se serve. E se mi chiedono di fare la giravolta per uno stilista la faccio senza timore di perdere autorevolezza”

Come si salva un matrimonio dalla televisione?

“Con una sera alla settimana dedicata alla coppia. Il mercoledì è solo per me e mio marito”

Gelosa di suo marito?

“Follemente. Ala sua assistente , bravissima , ma che gli scriveva – Baci – nelle email, ho fatto una ramanzina , sbattendole in faccia la mia idea di una loro relazione . Lei piangeva e io mi vergognavo”

Lei non sembra una da sceneggiate?

“Sbagliato. Non molto tempo fa tormentavo mio marito con le mie paturnie professionali. Lui, fan innamorato, se ne esce con un azzardo – Tesoro , tu sei un mito , scommettiamo che se chiami il direttore del Corriere della Sera , lui ti risponde?”

Bel test: l’ha superato?

“Sì. Il giorno del mio compleanno il 26 settembre , mi h invitato a prendere un caffè. E io ho avuto una crisi di pianto nel suo ufficio. Quella pacca d’incoraggiamento sulla spalla è il mio punto di riferimento nei momenti bui”

Ma è davvero così insicura?

“Ho bisogno di sentirmi dire brava. E non è solo vanità. Ho imparato che chi ti vuole bene è quello che c’è quando hai successo”

In che senso?

“Mia madre sta molto male. Mi fa pena chi ha mandato un sms soltanto perché lei è in queste condizioni. Non mi interessa l’affetto che sa di compassione. Odio i sepolcri imbiancati . E così quando cerco qualcuno che sia felice della mia felicità spesso resto sola”

Tante delusioni?

“Il bilancio è fortemente negativo. Una volta mi aspettavo dimostrazioni d’affetto da tutti. Oggi ho ridimensionato anche il senso dell’amicizia. Però non farei cambio con la Francesca dei vent’anni , più infelice , senza punti fermi nella vita e  con un rapporto difficile con il corpo , tanto da conoscere la rinuncia al cibo”

Problemi di anoressia?

“Non sono arrivata fino a questo punto , ma l’attenzione all’estetica mi condizionava molto. Sono ancora una maniaca della moda e del fisico, Mi rifarò il seno tra un paio d’anni , dopo la seconda gravidanza”

Nuovo lavoro, nuovi amici?

“Sto sempre in guardia dai paraculi. E detesto anche quelli che hanno avuto sempre il mio numero di telefono , ma non sapevano che farsene”

Nessun commento: