sabato 3 gennaio 2009

INTERVISTA A CATERINA MURINO


Signora Caterina Murino ma lei quanti film ha fatto?

“Otto. Otto in due anni. A febbraio uscirà in Italia Il grande alibi.E’ un giallo di Agatha Christie”

Me lo racconti?

“Casa chiusa. Invito a cena. Uno degli ospiti morirà. Il protagonista ha invitato sua moglie , la sua amante in carica e la sua amante di dieci anni fa 8 che sono io)”

Lei è appassionata di gialli?

“I primi libri non legati alla scuola che ho letto erano proprio della Christie. La prima cosa che ho fatto in teatro era Dieci piccoli indiani”

Vista nei suoi film , lei buca lo schermo.

“Se ha seguito me, andava bene”

Il film di Corsicato, Il seme della discordia , dove lei ha recitato , è una soap opera sotto acido : Sono parole sue?

“Sì, confermo”

Si rende conto che in quel film ha distrutto la sua collega Martina Stella?

“Questa è nuova. Spezziamo una lancia a favore di Martina. Non poteva, poverina, nemmeno entrare in competizione. Non sto dicendo con me come attrice ma a livello di ruolo. Ma chi dice queste cose?”

La gente mormora?

“L’unica cosa che posso dire è che ero un pò seccata perché hanno fatto un enorme battage pubblicitario su Martina Stella e niente sulla protagonista del film ( io)”

Cosa che succedono in Italia?

“In Francia no, la protagonista di un film è la protagonista”

Ed è per cose del genere che è andata a vivere a Parigi?

“No, perché mi piacciono gli Champs-Elysees a Natale. Le luci sono bellissime”

Negli articoli che parlano di lei , si scrive spesso del bacio con mena Survari nel Giardino dell’Eden . Marlene Dietrich diceva “Da quando avevo 17 anni sono andato a letto indifferentemente con gli uomini e con le donne, mai avuto problemi. Con le donne è più bello ma con gli uomini si vive meglio”

“Fantastica, fantastica. Sì, con le donne viverci deve essere dura , durissima. Sono d’accordo con Marlene Dietrich . Anche se io non ho fatto , a proposito di uomini e donne , quello che ha fatto Marlene Dietrich”

L’attrice Melanie Thierry ha detto una frase che resterà. Ha detto che lei , Caterina, ha una faccia maschile su un corpo femminile. Ora , non direi proprio maschile, ma la sua faccia è strana.

“E’ strana, è strana. Ho un profilo completamente diverso dall’altro “

C’è anche qualcosa di mediorientale nel suo volto?

“Anche , anche. Arabo, greco. Ma sono cento per cento sarda”

Quale profilo usa di più per lavorare?

“Il sinistro”

Ma mi dica perché lei studia gemmologia?

“Perché adoro i gioielli e voglio capire perché alle donne piacciono le pietre”

Stella Adler , la più grande maestra di recitazione al mondo, disse “ Non so che cosa hanno le giovani attrici di oggi , pensano solo a Cechov , ai miei tempi pensavamo solo ai diamanti”. La adotta come frase?

“E’ la mi frase. Mi piace anche Cechov , meglio chiarirlo, però c’è un mondo straordinario nelle gemme. Se lei guarda uno zaffiro con la lente vede che dentro c’è un’ala di farfalla. Affascinante”

Lei è stata scoperta da Dino Risi. Come andò?

“Arrivo quinta a Miss Italia nel 1997. Torno a Milano e arrivo duecentosettesima ( ne entravano duecento) al test di ammissione di medicina. (E’ il mio numero , il 7 nata nel 1977 , c’è poi il film 007). Faccio la modella , divento letterina , che mi faceva letteralmente schifo. Mi innamoro del teatro e comincio a studiare da Francesca De Sapio a Roma. Faccio una marea di provini. Così, senza curriculum, mi sono presentata a tutti i registi italiani – Buongiorno vorrei fare l’attrice- . Il solo che mi fece un vero provino fu Risi . L’unica persona che mi ha dato fiducia”

Una volta è successo un casino perché lei ha detto che i francesi sono più galanti degli italiani .

“Mi hanno massacrata per questo. Gli uomini francesi non hanno l’ossessione di essere machi, hanno un altro modo di vedere le donne , vogliono conoscere le donne nel loro intelletto”

Bello sembra un verso stilnovista. Con che logica sceglie i ruoli da interpretare?

“D’istinto . Leggo i copioni e ultimamente guardo chi ci lavora dentro”

Stai attenta ai partner

“Molto attenta, magari il copione mi piace però nel cast ci sono certe persone scelte per raggiungere un certo target che a me non va , e allora..”

Qual è il suo target?

“E che ne so. Faccio cose talmente diverse”

In un’intervista lei si considera “reclusa in uno zitellaggio profondo”?

“Non racconto i cavoli miei , ma detta così sembra un po’ esagerato”

Una volta ha affermato che “la seduttività è semplicemente una questione di culo”. Nel senso che a lei non ha dovuto frequentare una scuola per imparare ad essere seducente?

“No e neanche mia madre me l’ha insegnata. Ah, Ah , Ah”

Quando si è accorta di essere seducente?

“Ma guardi che ero abbastanza brutta da piccola, tendente obeso. Ho sclerato tanto. facevo danza classica ed ero una cicciobomba cannonniere. Mi prendevano molto in giro. Anche adesso che mi considerano un sex-symbol , non vivo con uno specchio in mano. La piccola Caterina è rimasta sempre la stessa , quella che è stata ferita allora. Perché i bambini sanno essere feroci”

Quando si prepara un personaggio , lei immagina le cose che non ci sono nel copione?

“Assieme alla mia insegnante studiamo tutto il bianco, come diceva Manzoni , che raccomandava di leggere il bianco , lo spazio che c’è tra le righe stampate”

C’è una scuola di pensiero che dice che lei non voglia essere la nuova Bellucci ma la nuova Cardinale?

“La Cardinale e la Sophia Loren , perché poi qualcuno mi ha paragonato anche alla Loren, sono dive straordinarie e credo che non arriverò mai a quei livelli. Anche perché hanno avuto la loro carriera in un periodo e in un cinema molto diverso da oggi. La Bellucci sta facendo una carriera straordinaria con estrema intelligenza , al di là di tutto quello che si dice in Italia. Chi è che riesce a fare una carriera tra blockbuster e film d’autore come è riuscita a fare lei? Io non voglio copiare nessuno , io adoro questo mestiere. Lo faccio col cuore , cerco di dare emozioni al pubblico, spero. Il mio secondo scopo è essere famosa per la mia Africa , per combattere meglio le battaglie che voglio combattere. Adesso lei mi dice: vabbè, mani alle cipolle. Credete quello che volete , se anche un solo lettore di quest’articolo si porrà un interrogativo sulle cose che ho visto in Africa significa che il mio goal c’è stato”

Lei avrebbe dichiarato “ Sto meglio in sottoveste”?

“Molta gente dice che sto meglio nuda che vestita”

Molta gente?

“Qualcuno . Ah, Ah, Ah”

A parte quelli che l’hanno visto al cinema?

“Qualcuno ha detto, capito? Qualcuno ah, ah , ah, ah, ah, ah”

Leggo che le sue storie d’amore finiscono tutte dopo tre anni

“Sì, ho la crisi, del terzo anno , anche mia madre l’ha detto. Quattro relazioni in tre anni , tre anni, tre anni , tre anni. C’ho un problema io , Nessuna colpa dei miei partner”

A proposito , ma lei ha letto La vedova scalza di Niffoi? E’ il suo personaggio , la più sensuale vendicatrice del West..

“io ho portato la vedova al teatro Valle”

Bogdanovich disse “La parola attore che a Hollywood , fuori dal giro dagli attori, si usava con una lievissima , quasi impercettibile sfumatura di disprezzo indica un essere..?

“Ripugnante”

No, noioso, innamorato di se stesso?

“Vero”

..privo di senso dell’umorismo, pesante da sopportare , spesso vile e vanitoso, in breve una persona che richiede una manutenzione fastidiosamente incessante?

“La frase finale è giustissima. Assolutamente. Abbiamo continuamente bisogno di attirare l’attenzione altrui”

Se lei passa inosservata per un po’ si sente male?

“Male. Non perché c’è l’ego ma perché sei in continuazione al centro dell’attenzione per giorni , milioni di persone , e poi torni a casa e nessuno ti calcola. E una via di mezzo non c’è. Ecco, quello che mi fa soffrire è che una via di mezzo non c’è”

Gli attori sono schizofrenici?

“Eh , lo so , lo so bene. Le sembro molto normale ma è solo apparenza”

1 commento:

Ugo ha detto...

l'intervista è molto bella, chi l'ha scritta? complimenti