giovedì 26 febbraio 2009

INTERVISTA AD ANTONELLO SORO , DEL PD


Veltroni si è dimesso , in quel giorno in sala alcuni si commuovono. Tra questi c’è Antonello Soro.

Pur usando toni vellutati , Veltroni è stato molto duro nel suo addio.

“Veltroni ha dato una grande prova di stile. Ha accompagnato le sue dimissioni con l’esortazione a voler bena al partito, senza risentimenti , invitandoci a fare meglio di quanto abbiamo fatto finora”

Carra si chiede se il Pd continuerà ad esistere anche senza Veltroni

“Carramba”

A parte gli scherzi , ritroverete la retta via?

“Il progetto del Pd è un grande progetto , che ha avuto una fase di preparazione non breve , forse anche troppo lunga. Ha un’intenzione che supera non solo questo ciclo politico, ma direi questa generazione. Il discorso di Veltroni ha riproposto le idee fondative del nostro partito”

A questo proposito il popolo del Pd chiede a gran voce volti nuovi

“Si , credo che la funzione del mandato di Veltroni ( messa in discussione come se potesse esser valutata con l’orologio alla mano) fosse la più idonea per favorire lo sviluppo di una nuova generazione politica. Il futuro del Pd dovrà vedere rapidamente un’altra generazione , in cui non ci siano ex

Sono necessarie nuove alleanze

“La vocazione maggioritaria del Pd è quella di far crescere un’idea di Italia diversa , non quella di collante di alleanze diseguali”

Quindi direbbe no a Bertinotti . Ma all’Udc?

“L’Udc è un potenziale alleato con cui misureremo le convergenze il giorno in cui andremo alle elezioni , come faremo con tutti gli altri”

Lei ha detto : Con il voto sardo dimostreremo al premier che non è invincibile. Dunque lo è davvero?

“Sì devo dire che credevo che dalla Sardegna sarebbe arrivato un segnale di questo genere . Il voto sardo conferma la grande presa , non solo dalla leadership di Berlusconi, ma anche dei miti che lui offre dagli italiani”

La Caporetto sarda è colpa del Pd o merito del Cavaliere?

“C’è un mix di fattori, in questo neanche la Sardegna si è sottratta al vento di destra che spira in Europa. Ci sono responsabilità da addebitare sia al partito che alle vicende legate al partito sardo , non gloriose dell’ultimo anno”

Le europee si avvicinano. Le dimissioni sono arrivate troppo presto?

“Credo che da una parte Veltroni abbia voluto caricare su se stesso la responsabilità esclusiva di una difficoltà che evidentemente ha ragioni più complesse. Dall’altra la sua rinuncia vuole sollecitare quel supplemento di coesione e rilanciare il progetto iniziale”

Forse vuole anche dimostrare che il problema non era solo lui..

“Forse anche per questo..”

E’ stato più deleterio l’anti berlusconismo , le lotte intestine o il dialogo veltroniano?

“Il dialogo non è mai eccessivo , e l’antiberlusconismo può essere negativo solo se non si accompagna alla capacità di una proposta alternativa. E’ stato più deleterio il virus delle lotte intestine”

Grande commozione traspare dalle istantanee dell’incontro di ieri

“Non esageriamo , mi stavo solo soffiando il naso. A parte gli scherzi, un po’ mi sono commosso”

Nessun commento: