sabato 21 febbraio 2009

INTERVISTA A MAURIZIO ROMITI


Maurizio Romiti , amministratore delegato di Pentar , società con la quale investe nel settore alimentare , nautica , moda e hospitality. Ex direttore centrale di Mediobanca, ex amministratore delegato di Hdp, già consigliere d’amministrazione di Pirelli, Banca Commerciale Italiana , Snia Bpd. Lui vende e  le costruisce  con la Franchini International, di cui è vicepresidente.

“Discutevo con un cliente arabo la vendita di uno yacht Franchini. Tra me e me pensavo che mi sarebbe piaciuto vendergli la Roma”

La squadra di calcio? Perché?

“fantasie da tifoso. Magari ci fosse qualcuno in grado di dare una nuova linfa ai miei colori giallorossi”

Se dice così finisce che il presidente della Roma Rossella Sensi si offende.

“I Sensi hanno fatto tanto. Più di chiunque. Però, poverini, credo che oggi abbiano bisogno di qualcuno che collabori con loro . Il patrimonio di qualunque famiglia ha un limite . Bisogna capire quando è arrivato il momento di trovare un compagno di viaggio”

Lei non si propone?

“No. Ma di capitali, famiglie e di buoni affari me ne intendo. Le famiglie non vanno d’accordo né con la Borsa né con i cordoni della Borsa”

Romiti ora è diventato un armatore

“Anche. In meno di tre anni siamo passati da 5,2 milioni di fatturato al momento dell’accordo con Franchini ( figlio del fondatore, ora presidente ndb) a 15 milioni nell’agosto del 2008”

La bacchetta magica del finanziere?

“Non mi sono mai considerato un finanziere. La mia storia professionale è occuparmi di aziende con problemi”

Sintetizziamo un esperto di sfighe?

“Più o meno. Trasformo le sfighe in opportunità aziendali. Mi sono occupato di Snia rilanciandola dal fallimento , della Ferruzzi quando i magistrati volevano la testa del management..”

E’ stato con Valentino prima dei Marzotto. Litigava con il grande couturier?

“Ci furono molte discussioni quando prendemmo Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli come stilisti degli accessori. Otto anni dopo sono stati scelti come successori alla guida della maison. Credo che sino gli unici in grado di ricoprire quel ruolo. Ho sentito che la famiglia Marzotto si è lamentata dello stipendio d’oro di Valentino. Peccato che lui fosse in scadenza di contratto e loro glielo hanno aumentato . ma non dovevamo parlare di barche?”

Ne costruita una ibrida. Sarebbe?

“Funziona a vela , a motore diesel e con un motore elettrico che ha cinque ore di autonomia, poi ogni due viene ricaricato dal diesel”

Le barche sono un buon affare?

“La nautica è un settore imprenditoriale un po’ ruspante , con one man company che non vogliono arrendersi all’evidenza che per stare sul mercato e fare risultati bisogna crescere”

L’Italia è leader mondiale del settore

“Il contributo al Pil nazionale è di quasi 5 miliardi di euro , c’è lavoro per 35 mila persone , eppure se hai la barca devi quasi vergognartene. Un posto  barca è un volano , significa sette posti di lavoro . E i Comuni si oppongono alla costruzione dei porti turistici”

Ma la nautica cresce

“Non in modo sano. In media , nelle aziende i debiti crescono più degli investimenti e la responsabilità spesso è delle banche che dicono agli imprenditori “Non ricapitalizzare , te li prestiamo noi i soldi freschi , ti costano meno”. Poi i risultati si vedono”

Detto da lei che è stato vent’anni in Mediobanca…Ma come le sembra l’istituto ora che ci sono anche i Berlusconi?

“La deluderò : per me Mediobanca è come il primo amore , ne conserverò solo un ricordo straordinario qualunque cosa farà o diventerà”

Anche lei come suo padre Cesare , è stato un donnaiolo?

“Mi sono sposato a 24 anni , a giugno festeggio 35 anni di matrimonio. Stesso amore , tre figli da una sola donna , sono un regolare”

Che rapporti ha con Romiti senior?

“E’ solo papà. Non è un collega , non un compagno di lavoro, né un superiore , né un collaboratore. Ho un rapporto corretto e rispettoso per quello che è stato capace di fare dal punto di vista professionale”

Le manca l’editoria?

“Per niente. Nell’editoria è difficile misurare la qualità di ciò che fai con i risultati che si ottengono”

IN Rcs si favoleggiava sul lusso dei suoi uffici-foresteria. Dicevano che avesse l’asse del water riscaldata..

“Questa è fantastica, ma non vera. però la mia prima toilette personale l’ho avuta in Rcs. La foresteria consisteva in un grande tavolo , qualche poltrona e un’attrezzatura per scaldare le vivande e fare il caffè. Sono passati quattro anni, molte mie scelte sono state discusse , ma non ho visto cambiare un elemento delle linee strategiche”

Lei è sempre così duro

“Sono esigente verso gli altri e con me stesso , faccio fatica a dire bravo, sono orso, introverso e silenzioso”

Adora le barche : ma che cosa le piace del mare?

“Il mare”

Nessun commento: