giovedì 9 aprile 2009

INTERVISTA ALL'ATTRICE ISLA FISHER


Isla Fisher , è la fidanzata di Sasha Baron Cohen , anche detto Borat. ha una figlia , Olive “La maternità è il mio argomento preferito , ma al caffè con le amiche. Questione di privacy. Di Olive, non mia. Io faccio il mio mestiere che mi sono scelta , quindi sono preparata : ma lei no, non è un’attrice né una celebrity , e finché non mi dice che aspira a diventarlo..”. Ora è protagonista con I love shopping “Conoscevo il libro di Sophie Kinsella e i suoi sequel , ma non avrei immaginato di poter diventare Rebecca Bloomwood, il cui cuore si scioglie come una noce di burro caldo sul pane tostato alla sola vista di un negozio. Oltretutto quando ho incontrato il regista Pj Hogan ero veramente molto , molto incinta


E’ la sua grande occasione , il ruolo che può lanciare una carriera..


“Abbiamo lavorato tutti così duro per mesi , e il film esce al culmine della recessione quando forse nessuno si comporta più come Rebecca. Meglio , diventa un monito a non ricascarci”


Lei che tipo di compratrice è?


“Direi dilettante . Non ho pazienza e poi mi perdo la maggior parte delle cose che compro, che poi saltano fuori all’improvviso in qualche cassetto della cucina o del bagno. Vuol dire che non erano proprio così indispensabili , no?”


Stilisti preferiti?


“Adoro la semplicità di Calvin Klein e lo stile di Stella McCartney , che rende le donne sexy, ma senza esagerare , le mantiene modeste”


Cosa ha imparato da questo film?


“ A osare di più , in termini di accostamenti di colore. Patricia Field , la costumista, ama il rischio e mi spingeva continuamente verso i colori brillanti : guarda come sta bene questa camicia gialla con quel cappotto verde.. Il risultato è che ora qualche volta esco di casa vestita come mia mamma non approverebbe”


La maniera di fa ridere di una donna è diversa da quella di un uomo?


“Credo di no , il divertimento non ha sesso. Io ho una comicità molto fisica, ho studiato a Parigi alla scuola teatrale Jacques Lecoq , dove c’era il clown inglese Simon McBurney. Però certe occhiaie di traverso le ho rubate a Peter Sellers”


Avrà comunque un’attrice comica preferita?


“Due: Lucille Ball e Goldie Hawn. A proposito , c’è una gag , molto femminile, che si ripete nel film : io che trotterello, penzolo , inciampo sui tacchi. Ho chiesto a Patricia di procurarmi i più alti che poteva , più di quelli di Sarah Jessica Parker . Trovo irresistibile una donna che tentenna sui tacchi”


Si lamenta più come in passato che non ci siamo abbastanza parti comiche per le donne?


“No, perché ho deciso di scrivermele da sola. E’ come farsi un vestito su misura. Ho già venduto due sceneggiature , Groupies e Cookie Clean. Sono commedie , mentre da ragazza in Australia ho pubblicato due romanzi , Seduced by Fame e Bewitched.


Lei che è cresciuta in Australia , saprebbe spiegare come mai gli attori australiani hanno così tanto successo a Hollywood?


“Dunque , vediamo un po’ : sono anzi , abbronzati, parliamo un inglese esotico , sappiamo recitare ma anche accendere un barbecue , e siamo molto hot in bikini. Sì , anche Russell Crowe..”


A proposito : lei una volta ha detto che voleva essere sepolta col suo bikini. Dopo I love shopping è sempre della stessa idea, o preferirebbe i vestiti di Rebecca?


“Ma tra noi non dovrei essere quella che fa le battute?”

Nessun commento: