giovedì 2 aprile 2009

INTERVISTA A NANCY BRILLI, PARLA DEI SUOI EX


Nancy Brilli, attrice , interpreta insieme a Vincenzo Salemme un episodio del film “Ex” uscito nella sale settimane fa. Ora lei parla dei suoi ex.


“Gli ex rinascono dalle ceneri come l’araba fenice” dice Fausto Brizzi, regista di Ex. Che cosa ne pensa?


“Il passato può essere molto vorace. Per chiudere i conti occorre il coraggio di mettere un punto. Punto e a capo”


Si possono avere buoni rapporti con gli ex?


“sì. Quando la storia d’amore con Massimo Ghini è finita, è rimasto tutto il bello , l’allegria, la simpatia . Massimo è una persona meravigliosa , in perfetta sintonia con Paola , la sua nuova moglie. Quando ci sono ancora strascichi , invece , si scatena il caos”


Come sono i rapporti con i suo ex marito Luca Manfredi?


“Luca è una delle persone che avrò comunque sempre nella mia vita. E’ il padre di mio figlio. La sua organizzazione familiare è la più complicata di tutte , con quattro figli da tre madri diverse . Ci vuole buone senso e buona elasticità”


Nessuna nostalgia per gli ex?


“No. Tutto il bello del mio passato , dei miei ex, è nella mia memoria. Certo, ci sono anche ricordi che si vorrebbero dimenticare”


Come l’episodio del calcio alla gamba di un suo ex?


“Un ricordo orrendo.La gelosia accecante, la perdita del controllo è rivoltante. Ammetto di averlo fatto , non me ne vanto di certo. E non lo dirò chi era il malcapitato”


Sogna le terze nozze?


“Mi piacerebbe molto , questa volta in chiesa. Roy ( De VIta i chirurgo plastico ndb) deve ancora l’annullamento del suo matrimonio dalla Sacra Rota. Entro l’estate otterrò il diovorzio da Luca Manfredi. Dopo sei anni di fidanzamento , quest’anno potrei finalmente diventare la signora De Vita”


Il divorzio da Luca Manfredi è stato lungo e complesso?


“Luca e io abbiamo discusso , ma soprattutto per questioni organizzative. Sono problemi che si risolvono , basta un po’ di buon senso. Prima di tutto c’è il grandissimo amore di Luca per suo figlio, amore più che ricambiato”


I rapporti con la famiglia Ghini?


“massimo e io non ci frequentiamo regolarmente , ma ci incrociamo spesso. Per esempio , ci siamo incontrati al matrimonio di Sabrina Ferilli . La sposa aveva organizzato un tavolo speciale : Massimo e la moglie Paola , Roy e io, Gloria Fegiz , prima moglie di Roy, e il fidanzato Rodolfo Laganà. Sabrina ci diceva “Vi conoscete tutti , avrete tanto da raccontarvi”


Come sono finite le storie?


“Il matrimonio c on Massimo è stato gioioso. Ha presente la commedia Ti ho sposato per allegria? Massimo è un uomo totalmente leale , come amico, molto simpatico , divertente. All’epoca del nostro matrimonio , e sicuramente adesso non sarà più così , era un po’ mattacchione. Questo è stato uno dei motivi della rottura. In quel periodo ero molto insicura , affettivamente, Massimo era sempre in giro per il mondo per lavoro. E non ci si vedeva mai. Io ho bisogno della presenza fisica. Ora, quando ci incontriamo, c’è grande affetto”


Perché e finito il suo matrimonio con Luca Manfredi?


“C’entra sicuramente il mio bisogno di conferme. Pretendevo cose che non poteva darmi”


E’ stato un addio difficile?


“Sì, molto. Ho cercato di salvare fino all’ultimo il nostro matrimonio. Questo nostro figlio , Francesco, l’ho voluto solo da lui , e da nessun altro prima. Francesco è proprio il figlio dell’amore , meraviglioso, un bravissimo bambino. Un figlio così voluto è un miracolo per una donna a cui era stata diagnosticata la sterilità. Ho lottato con tutta me stessa per averlo. Quanto mi sarebbe piaciuto avere un’altra figlia, una bambina. Ma è andata così. Ho una famigliola bellissima. Francesco e Andrea, il figlio di Roy, coetanei, hanno inventato un nuovo grado di parentela , l’essere quasi fratelli :questo significa che sono sereni, che si vogliono bene . Francesco ha ben chiari i rapporti di questa famigliona : Matteo ( il primogenito di Luca) è il fratello, le gemelline Matilde e Margherita ( figlie di Manfredi e Michela Trevisan) sono le sorelline, e Andrea è il quasi fratello”


L’incontro con Roy De Vita?


“L’ho conosciuto come paziente. E’ stato lui a operarmi e a risolvere il problema di un orribile ferita all’addome , conseguenza di cinque precedenti operazioni”


L’unico con cui non ha mantenuto rapporti è Ivano Fossati?


“Per me è stato l’amore travolgente , quello dei romanzi . Ci siamo amati moltissimo. Eravamo tutti e due preda della gelosia , troppo . Troppo insicuri. La sua visione dell’amore all’epoca si può leggere in una strofa di una sua canzone ( La costruzione di un amore del 1988) : “La costruzione dell’amore spezza le vene delle mani. UN amore così ti consuma. Non è un caso che poi mi sono ammalata . Ho affrontato questo momento da sola , ho le spalle larghe. Ma, se ci ripenso, non è stato questo il motivo per cui ci siamo lasciati , ma per i tradimenti , una cosa che non posso tollerare”

1 commento:

donatella massa ha detto...

Mandali tutti a quel paese !!!!!!!!Nessuno merita una donna come te ........