martedì 9 giugno 2009

INTERVISTA A CATERINA MURINO

1168177243_caterina_murino_11

Caterina Murino , attrice

E’ l’attrice che ha fatto perdere la testa a James Bond , in Casino Royale , ma la sera a Milano si rintanava in un piccolo teatro dei Navigli , a recitare in spettacolo autoprodotti “Ero in Life America e sulle copertine di tutto il mondo . E poi recitavo in una sala parrocchiale , passando i pomeriggi, era il 2006 , a pregare i negozianti di attaccare alle vetrine la locandina dello spettacolo . Era divertente. Disintossicante”

Caterina è una delle pochi attrici di cinema dei suoi anni ad amare il teatro. E al teatro si dedicherà alla grande la prossima stagione. La prossima stagione farà Dona Flor e i suoi due mariti, già portato al cinema da Sonia Braga ( la donna cullava tra un amante appassionato, sia pur fantasma, e un onesto marito).

“Anche le mie amiche non fanno che dire che Dona Flor è tutte noi perché in un uomo c’è l’80% di cose che ci piacciono ma un 20 che ci facciamo passare , magari con la fantasia. L’uomo tradisce , la donna no perché il suo piacere è complesso , ha bisogno della passione folle , stravagante , e della tranquillità , della fedeltà . Ma quante donne trovano tutto questo in un uomo solo”

Già. Nemmeno lei?

“In verità io sì. Amo un uomo che , stranamente per fortuna , ha tutte e due gli aspetti. E’ francese. Viviamo insieme a Parigi. Sono felice e appagata. Forse per questo mi è piaciuta Dona Flor che scopre i piaceri del sesso con purezza , non da malata del sesso. Le pagine in cui lei cucina sono una meraviglia: ricette di cucina che si mescolano alla carnalità , la preparazione di cibi con gli orgasmi, i sapori, le spezie, i profumi del Brasile alla sensualità. Non sarà facile dare allo spettatore quella trama sottile di sensazioni che fanno di questo romanzo un vero romanzo dell’amore e del sesso”

I sapori ancora ancora , ma a teatro il sesso sarà complicato..

“Non sono un’attrice che si spoglia volentieri”

Però l’ha fatto

“Ma ho sempre mostrato il lato B, sempre vista da dietro. Il lato A mai. Troppo intimo. Perché? Perché se hai tanto seno non è bello metterlo in mostra o forse è un blocco che ho io”

Le piace una donna che ama il sesso come Dona Flor

“Il sesso lo viviamo ancora come un tabù. Invece è vita. Dona Flor lo libera, gli restituisce sensazioni, cosa molto femminile. Amado rivela di aver una conoscenza profonda delle donne”

C’è chi lo usa per fare carriera , per diventare famosa , ricca..

“A volte mi auguro che i giornali esagerino. Sono stata anch’io in tv, ho iniziato facendo la letterina, la prima generazione. E non eravamo così. Non voglio pensare che le ragazze di oggi siano così stupide da credere che andando con una persona influente si risolva la vita . In questo tra Francia e Italia c’è un abisso. Anche per quanto riguarda il cinema lì non ci sono le schifezze italiane”

Che vuoi dire?

“La Francia difende il suo cinema e i suoi autori . Anni fa con un film ho guadagnato 96 ore per migliorare il mio lavoro , andare a scuola insomma. Ecco perché da 5 anni ho scelto di vivere a Parigi e considero la Francia una grande nazione che ama il suo popolo , aperta agli altri popoli”

Perché i francesi adorano le attrici italiane?

“Perché dicono che abbiamo la classe , il carattere della dolce vita di un tempo”

Ha appena terminato di girare la serie Non pensarci per la tv, poi farà teatro. E in mezzo?

“Sono andata in Canada per un giallo che non mi faceva dormire la notte, Die, di Dominique Lorence James. IN Francia ho girato Equinox una produzione francese diretta da Laurent Carceles in cui ho rischiato grosso , perché giravamo a Mont Saint Michel e siamo stati colti di sorpresa dalla marea”

Francese, inglese , spagnolo, italiano: non è da tutte recitare in tante lingue

“Noi sardi siamo abituati a partire , girare il mondo . Io me ne sono andata a 19 anni , dopo Miss Italia , a fare la modella a Milano ma anche la scuola di recitazione. Ancora oggi ho la mia coach per prepararmi ai personaggi. La mia fortuna è ricrearmi dovunque vado il mio habitat , a Montreal, a Parigi, alle Bahamas quando giravo 007 …Io rimetto su i reperti della mia vita : la casa , l’estetista , la chiesa..”

E’ cattolica?

“Sì. Ma sono anche ambasciatore dell’Amref e quello che il Papa ha detto mesi fa sull’uso dei preservativi l’ho trovato inaccettabile . Non puoi dire a un africano : se non vuoi l’Aids non tradire la tua donna. Non è nella sua cultura. Nella mia vita sessuale ho avuto problemi a far usare il preservativo , figuriamoci un africano. Alla Chiesa dico non distruggere tutto per ideologia , aiutateci a ridare un volto all’Africa”

Nessun commento: