giovedì 11 giugno 2009

INTERVISTA A LAPO ELKANN

LapoElkann[1]

Lapo Elkann si racconta in un’intervista del dj Ringo per Virgin Radio.

Cosa ti ha convinto a diventare il testimone di Virgin Radio?

“Mi hanno proposto tante campagne e ho sempre detto di no. Ho accettato Virgin perché è l’unico marchio che vedo vicino- come filosofia , energia e prospettiva – a ciò che sono le mie aziende. Virgin è un brand mondiale creato da un visionario , Richard Branson, che poi l’ha sviluppato e allargato a più realtà. In Italia questo marchio è stato portato da Alberto Hazan: con te , Ringo, e con la tua squadra ha portato nel mondo della musica qualcosa di nuovo, di fresco, di rock’n’roll e di cool; insomma , funky , easy, leggero , non arrogante

Non ti dà un po’ di fastidio che Richard Branson sia entrato nella Formula 1 con la sua Brawn e stia vincendo contro la vostra Ferrari?

“Mi dà fastidio come azionista , ma non come amante dello sport . E poi , quando c’è qualcuno di più giovane e meno esperto che dimostra di avere capacità , io lo guardo con rispetto , sperando di riuscire a batterlo presto. Tanto di cappello a loro. Il campionato è appena partito. Io penso che il team Ferrari tutto il necessario per vincere. E poi ricordiamoci che la Ferrari è rossa come Virgin”

Sei il testimonial della campagna pubblicitaria “Rock Save Italy”. In uno scatto sei avvolto nell’Union Jack, la bandiera inglese , che però ha i colori dell’Italia..

“Abbiamo trovato il modo di fare qualcosa di nuovo. Il rock parte in gran parte dall’Inghilterra e l’Union Jack è un simbolo , lo hanno usato anche i Sex Pistols . Abbiamo voluto trasformarlo in bandiera italiana perché siamo italiani , amiamo il nostro paese e ci piace portare il meglio dell’Italia nel mondo. Certo, l’Italia è come un diamante che va lucidato , impreziosito ogni giorno. E questo dipende da te , da me , da tutti noi.

Che consiglio daresti a un ragazzo che ha un progetto da realizzare?

“Come diceva Winston Churchill , “Never Surrender”, “Mai mollare”. Questa è la regola numero 1 . Non bisogna avere timore , bisogna lottare e circondarsi della gente giusta , senza mai avere paura di chiedere”

I giovani sono come il rock ; e il rock è trasgressione , ribellione , rivoluzione . Secondo te i giovani di oggi contro cosa dovrebbero ribellarsi?

“Contro il fatto di non essere aiutati nella voglia di costruire il futuro della loro generazione”

Parliamo un po’ di tatuaggi . Hai la bandiera italiana tatuata su un braccio e la Juventus sull’altro. Se fossi costretto a toglierne uno , quale cancelleresti?

“Amo la Juve. Ma prima amo il mio Paese e voglio portarlo in alto con le mie attività imprenditoriali e con tutto quello che potrò fare : ad esempio , con la Triennale di Milano di cui sono ambasciatore . Questo è il mio obiettivo . La Juve è nel mio cuore , è una passione , è una fede , come la tua per il Milan ; ed è molto importante , ma non quanto l’Italia.

Vedendo l’Union Jack che hai messo sulle spalle , mi vengono in mente i Mods inglesi che usano la Vespa con la bandiera inglese. Perché non ne crei una?

“Mi piacerebbe. E poi il primo lavoro che ho fatto è stato quello di operaio in linea di montaggio , alla Piaggio. L’ho fatto per due mesi

La famosa gavetta

“Una facile gavetta. Se sai che dopo sarai libero , la vivi in un mondo diverso , rispetto a quando sai che sarà la tua vita”

Questa tua sincerità ti fa onore. D’altronde non puoi cancellare la famiglia in cui sei nato

“No, no, nella vita ognuno è chi è. E deve dire le cose come sono. A proposito , io ho sempre amato i motorini”

Li truccavi?

“Sempre. Avevo il Malossi , avevo il Leo Vinci. Avevo lo specialino con il sellino bianconero , una Px 50 nera, poi ho avuto un Typhoon , poi un Ape. Ho sempre amato il motorino perché e un simbolo di libertà , un modo per viaggiare. E la libertà per me è alla base di tutto: infatti ho la Statua della Libertà tatuata sul braccio destro”

Parliamo di donne. Hai mai usato il tuo nome per conquistare?

“Oggi sono felicemente fidanzato . Ho sempre usato la fantasia , uno dei miei elementi di forza. E ho sempre amato corteggiare le donne e sedurle. Credo che le donne siano il motore per noi uomini: ci danno quell’energia di cui abbiamo bisogno per essere più creativi e più fantasiosi”

Sei geloso?

“No, non mi definirei geloso. Se una donna va a cercare altrove, vuol dire che era quella sbagliata”

Che musica ascolti?

“Vasco, Pearl Jam , Grateful Dead, Rolling Stones, AC/DC. A seconda dei momenti . Però quando mi sveglio la mattina metto gli AC/DC ; così mi sveglio con una bella grinta

Nessun commento: