giovedì 17 settembre 2009

INTERVISTA A MARA MAIONCHI “Un tempo Si lavorava su una canzone in maniera artigianale , come su un gioiello. Non si pretendeva , come oggi, che un artista finisse al top ten al primo disco

Signora Maionchi , anche lei non ha resistito alla tentazione dell’autobiografia….

E infatti sono ancora perplessa. Mi chiedo: a chi potrà interessare la mia vita? Però il direttore editoriale della Rizzoli ha insistito tanto..”

2832277

Nel libro ci sono 40 anni di storia della discografia italiana , incontro con Vanoni e Battisti , le lunghe notti sanremesi. La scoperta di Gianna Nannini , Mango e Tiziano Ferro.

Da ragazza, era piuttosto turbolenta..

“A scuola ero una somara e per il bene mio e dei professori ho deciso di non iscrivermi all’università. Bologna mi stava stretta e non avevo nessuna voglia di rinchiudermi in casa a fare la moglie. Così me ne sono andata a Milano, che allora era un po’ come New York. Primo lavoro : impiegata in una ditta di anti parassitari per il tabacco”

Com è arrivata alla discografia?

“Per caso , rispondendo ad un annuncio sul Corriere della Sera. Allora era possibile”

Era un altro mondo?

“Completamente. Si lavorava su una canzone in maniera artigianale , come su un gioiello. Non si pretendeva , come oggi, che un artista finisse al top ten al primo disco. Battisti, per esempio, ha lavorato per anni come autore prima di debuttare come cantante”

mara-maionchi

Lei, per esempio, ha sudato non poco per far emergere Gianna Nannini

“La sua voce mi colpì subito, ma il suo repertorio era terribile. I primi due dischi, poi, furono un flop. Tanto che Guido Rognoni , l’amministratore delegato della Ricordi , mi disse “Uè Mara , mica siamo qui a fare beneficenza” . Cambiai il gruppo di lavoro e California andò bene , Fotoromanza fu un trionfo”

Voi, però, vi scornavate di continuo

“Eravamo tutte e due testarde come poche. Tra noi volava di tutto, non solo parole. Tanto che sono stata io a ispirarle la canzone Primadonna”

E’ vero che Ornella Vanoni , la metteva in soggezione?

“Era una gran signora e io, alle prime armi, mi sentivo in imbarazzo quando avevo a che fare con lei. La svolta fu quando riuscii a farle ottenere la copertina di Oggi : fu così grata che incominciò a regalarmi gli abiti che gli stilisti le passavano e lei indossava una sera. Fu il periodo più elegante della mia vita”

Davvero agli inizi nessuno credeva in Tiziano Ferro?

“Era maldestro e grassoccio, ma quando lo sentii per la prima volta , alle selezioni per l’Accademia della Canzone di Sanremo quasi mi veniva da piangere. Eppure non si classificò. Io e mio marito gli proponemmo di lavorare con noi. E lui passò tre anni a studiare. comporre , perfezionarsi. Nessuna casa discografica lo voleva, allora. Poi andò a finire come sappiamo”!

Lei parla di studio, ma X Factor è accusato di illudere i giovani talenti. Sa che anche Pippo Baudo vi ha attaccato di recente?

“Sì, mi è dispiaciuto. Il rischio di illudere qualcuno c’è , ma è il mondo dello spettacolo è così. Quanti cantanti sono passati per Sanremo Giovani e finiti nel dimenticatoio?”

PartecipacomepubblicoallaprimapuntatadiXFactor3suRaidue

Di Claudia Mori ha scritto “Ha detto che sarà cattivissima e questo fa ben sperare”

“Sì, anche se con me è stata gentilissima. Con i ragazzi che hanno superato i casting pare sia stata aggressiva , ma è giusto così, ai giovani qualche rimprovero fa bene”

Quest’anno i giudici sono tre addetti ai lavori . Non c’è il rischio noia?

“il pericolo c’è , dovremmo stare attenti. Simona ci dava il ritmo , conosceva i tempi televisivi, era la voce del pubblico”

I suoi beniamini , i Bastards , hanno avuto successo , ma non hanno sfondato come Giusy Ferreri. Delusa?

“No, aspettate il primo disco e vedrete. E poi Giusy è un caso unico , non è detto che tutti devono sfondare subito”

Ha scritto che strozzerebbe Morgan. Quando l’ha fatta più arrabbiare?

“Quando mi ha detto che non posso giudicare i cantanti perché sono stonata. Fa una bella confusione , perché il produttore non deve essere mica un musicista : è qualcuno che alleva un talento e gli consiglia i collaboratori giusti. Ma Morgan è così colto , affascinante e ben vestito che può dire quello che vuole”

Nessun commento: