giovedì 26 novembre 2009

INTERVISTA A BEYONCè “Per me è più importante sentire che tante persone mi stimano”

Beyoncè , cantante famosa in tutto il mondo

beyonce-2

“A me piace cambiare : immagine , ambizioni, tappe dei tour , showroom, stilisti , ruoli nei film. E’ stata una grande soddisfazione mettere da parte il mio cosiddetto glamour e diventare la legge del blues Etta James in Cadillac Records. Con 8 chili in più e un’anima tormentata e a volte persa , ma che non scordava mai la passione per la musica. Ho vissuto giorni interi nel rehab della Phoenix House a Brooklyn per capire le dissociazioni di un’artista schiava della droga. E’ stata una lezione di vita , di dolore, di umiltà”

Poi è arrivato Obsessed . Gli americani sono impazziti . I thriller piacciono anche a lei?

“Un film in cui non canto. Fantastico. Sono una donna che lotta fino all’estremo per difendere la sua famiglia, quando si scopre inseguita da uno stalker e vede il suo uomo preso da tante tentazioni. Mi sentivo la nemica di Glenn Close , ricordate Attrazione fatale? Certo, mi piacciono i thriller , mentre detesto gli horror con tutto quel sangue.. Chi non ama i film di Hitchcock ? La verità è che io mi considero una estremista delle emozioni , nel dare e nel prendere”

Cosa rende felice Beyoncé?

“Vedere una partita di basket con mio marito , vedere per strada una donna che porta un capo della line di abbigliamento “House of Dereon”, mia e di mia madre Tina , fare il lavoro che faccio , pensare che il mondo possa davvero essere migliore”

beyonceansa.391.458

Lei fa pochissime confidenze sulla sua vita privata , il suo matrimonio è stato celebrato nella più assoluta intimità..

“Vero. Per un motivo molto semplice . Ci sono pensieri e sensazioni che voglio tenere soltanto per me. Per esempio, il piacere di avere un nipote, Daniel. Però, quando salgo sul palco mi scopro aggressiva , non ho affatto timore di mostrare la mia carica di sensualità”

Come stupisce il pubblico dei concerti?

“Questo tour è molto scenografico e ricchissimo di costumi. I ballerini sono straordinari , io canto in perfetta sintonia con la mia band. Un tour visivo e musicale, ecco. Non ho un minuto di tregua , voglio far capire al pubblico che ho un cuore”

Al di là della carriera , che cosa la rende orgogliosa?

“Con Kelly Rowland , una vera amica, ho creato la “Survivor Foundation for Hurricane Katrina Victims”. Io sono nata in una famiglia benestante , ho avuto molto, frequentato ottime scuole private , ma sai mio padre che mia madre mi hanno sempre insegnato a dare, non solo a prendere. Sono cresciuta con valori cristiani e ne sono fiera come quando da bambina andavo a messa la domenica , tenuta per mano dai miei genitori , con il mio bel vestitino. Per me è più importante sentire che tante persone mi stimano , che non ascoltare da qualcuno la frase “Beyoncè is so hot”

beyonce-samsung-experience-store-3

Lei ha un grande talento. Basta per essere una vincente?

“Ci vuole disciplina. Non si deve mai dare per scontata la popolarità conquistata, accontentarsi dei successi raggiunti. Sono esigente con me stessa , non con gli altri. Per esempio , dal 2002 ero legata a Jay Z , ma avevo deciso che non l’avrei sposato prima dei 25 anni e solo quando fossi stata sicura intimamente di ogni nostro passo. Così è stato. Con la stessa disciplina che metto nel lavoro, ho fatto la mia parte, in tandem con Jay-Z, nella campagna presidenziale di Barack Obama”

beyonce-obsessed

La presidenza Obama sarà un incentivo per la comunità afroamericana?

“Certamente , e la cosa è molto eccitante , giorno dopo giorno :Obama è un Megawatt President . In passato, a volte bastava il successo di un cantante , la vittoria agli Oscar di un attore di colore per far esplodere l’entusiasmo e l’energia. Gli Stati Uniti hanno molte zone razziste , pronte a schizzare veleno anche contro il Presidente. Io sono cresciuta come una privilegiata rispetto alla generazione di mio padre: il razzismo era già diminuito , noi ragazzi avevamo di più , nelle scuole non ci sputavano in faccia , come era accaduto per anni. Obama è troppo intelligente , troppo forte. Fondamentale direi . Non solo per la gente di colore, ma per tutte le minoranze d’America”

Nessun commento: