giovedì 31 dicembre 2009

INTERVISTA A PIPPO BAUDO “Ultimamente ho scoperto di piacere ai bambini , chissà com’è. Forse mi vedono come uno di famiglia”

Pippo Baudo festeggia 50 anni di carriera ( debuttò come pianista nel dicembre del ‘59).

Pippo prova la sua notorietà da quanto riconoscono i giovani “Abito vicino a un locale sempre affollato di ragazzi : la sera quando rientro mi aspetto il vaffa da un momento all’altro. Invece mi salutano “Pippo li morta’ …sei tu! Ciao”. Chiudo il portone e mi dico : anche stasera è andata”

baudo

Baudo , uno strano modo di testare la popolarità

“Ultimamente ho scoperto di piacere ai bambini , chissà com’è. Forse mi vedono come uno di famiglia”

Cominciamo dal bilancio della stagione

“E’ stata una stagione incerta, che ha ripetuto schemi collaudati e non ci ha dato niente di nuovo : solo repliche”

Il digitale doveva moltiplicare l’offerta , o come dice la Littizzetto “è quella cosa che, pagando , ti fa vedere male la televisione che prima vedevi bene gratis”?

“Oddio, ho visto canali imbarazzanti , prodotti inguardabili : è televisione come l’altra, ammazza il sistema. La Rai , con 12 canali , può dare un’offerta ampia ma ci vogliono le risorse , sono si può vivere di Teche e repliche. Un governo che cura il servizio pubblico dovrebbe garantirgli l’abbonamento : l’idea di unire il canone alle bollette della luce era perfetta. Non se n’è fatto niente”

bongiorno-corrado-tortora-baudo

Cinquant’anni fa debuttava in tv come pianista?

“Avevo 23 anni , giravo nei locali . Mi trovavo a Palermo , e grazie al concorso Conchiglia d’oro andai in Tv. Tra i concorrenti c’era Carosone , presentava Enzo Tortora”

Ha capito subito che era il suo destino?

“L’ho capito a 7 anni , vedendo le ballerine con le calze smagliate all’avanspettacolo : quanto mi piacevano… Sognavo di evadere dal paese , di viaggiare : volevo fare il direttore d’orchestra”

Sempre manie di grandezza?

“”Papà andava al Massimo e mi portava i libretti d’opera . Nella mia megalomania ho rimusicato il Nabucco di Verdi e ho riscritto Và pensiero . A Catania ho fatto la comparsa nella Norma con la Callas, ero uno dei Druidi quando cantava Casta e diva , magro e allampanato. Sono stato in scena anche con la Tebaldi . Quando l’ho conosciuta le ho detto: lo sa che abbiamo fatto insieme Gioconda e Traviata? Tramite Katia ho avuto il piacere di conoscere Carlos Kleiber . Era considerato un orso temutissimo , ma gli ero simpatico. Una sera al Covent Garden mi fece mettere al posto dell’organista . Ero con Pippo Caruso , i professori d’orchestra ci guardavano : chi sono ‘sti due pazzi?”

sanremo_baudo_bonolis

Il momento più bello della sua carriera?

“Sempre Sanremo. Tanti ricordi: l’aspirante suicida , l’arrivo degli operai dell’Italsider. Settevoci mi ha reso popolare , dal punto di vista personale l’invito di Mina a Sabato sera insieme a Buongiorno , Corrado e Tortora”

Dopo 13 festival da conduttore andrà a Sanremo come ospite

“So che chiude Costanzo e apre a Bonolis. Dicono che andrò , ma ufficialmente nessuno mi ha invitato. Se non ci sarò me lo vedrò tranquillamente da casa”

Da siciliano , che pensa della situazione di Termini Imerese?

“Marchionne sarà un genio , ma con quella battuta “trasferiamo la terra in Piemonte”, ha offeso i siciliani e poteva risparmiarsela. Oppure dica perché non si può fare la Fiat in Sicilia: perché devono pagare il pizzo? O ci sono altre ragioni?”

Mai avuta la tentazione di fare il dirigente televisivo?

“Me l’hanno offerto, la Moratti voleva che facessi il direttore di rete. Le dissi “Siccome non voglio smettere , dovrei firmare i contratti a me stesso”. Ma curai la direzione artistica , detti spazio a Bonolis a Conti , una stagione d’oro”

<ame_info> <codice_db>408033_1</codice_db> <nome_db>SIRIO_Mondadori</nome_db> <larghezza_hres_mm>229</larghezza_hres_mm> <altezza_hres_mm>344</altezza_hres_mm> <risoluzione_hres_dpi>300</risoluzione_hres_dpi> <pixel_x_hres>2704</pixel_x_hres> <pixel_y_hres>4064</pixel_y_hres> <metodo_colore_hres>RGB</metodo_colore_hres> <agenzia>Petrosino Rino</agenzia> <descrizione>Sanremo 2007 - sabato V serata finale</descrizione> <numero_servizio>Servizi AME_2007_2638</numero_servizio> <diritti>Diritti Mondadori</diritti> </ame_info>

Chi ricorda?

“Con Noschese ho visto cose bellissime. Quando sfotteva Leone , l’insegnante di Noschese era lo stesso Leone. Oggi non si può disturbare il manovratore”

Lo sa che ormai è diventato il compagno Baudo?

“Sono stato democristiano e forse lo sono rimasto nella mentalità , ma non sono mai stato prono nei confronti del potere : sfottevamo Andreotti , De MIta , Gava , con Grillo abbiamo fatto satira contro Craxi. Ho sempre pensato che il diritto di satira e di critica sia intoccabile”

Che pensa delle donne in politica?

“Tutto il bene. Stimavo Nilde Iotti , stimo Rosy Bindi , e Tina Anselmi , una grande donna che ha combattuto contro la P2 , e di cui nessuno parla più. MI auguro più donne al comando purché non prendano i difetti degli uomini”

E in generale , oggi com’è il suo rapporto con le donne?

“Totale pacificazione , che non è armistizio , è pace fatta. Ho già dato : ho sofferto , ho gioito. A 73 anni posso concedermi il lusso di essere libero”

Nessun commento: