venerdì 4 dicembre 2009

INTERVISTA SEMISERIA CON CHECCO ZALONE “L’unico mio intento era quello di far ridere”

Luca Medici di Caporso (Bari) , in arte Checco Zalone, è un laureato in legge , ma ha scelto di fare il comico nella sua vita.

Esce il nuovo film Cado dalle Nubi.

C_0_articolo_467115_listatakes_itemTake_0_immaginetake

Certo è dura reggere un film da solo. Non ha paura di bruciarsi?

“Non è che ho paura: sto cacato sotto. Chiaramente il lettore non lo può vedere , ma la mia mano in questo momento è collocata sull’apparato genitale”

Nel suo film non ci sono tutte queste parolacce?

“Infatti. L’unica parolaccia che si dice è ricchione. E non c’è neppure tanto sesso”

Perché Medusa ha detto..

“No, abbiamo avuto piena autonomia. D’altronde … siamo nella casa della libertà. E’ che il protagonista è un vero deficiente e diventava troppo carico se era puro fissato con il sesso”

Nei film fa il verso ai leghisti..

“Non è vero..”

checcozalone

Ma se scambia la statuetta di Alberto da Giussano per un Power Ranger..

“Ma prendo in giro tutti: omofobi, leghisti, meridionali, ricchioni. Non c’è nessun messaggio. Io voglio solo che la gente spenda sette euri e venga al cinema e rida”

Generalmente gli attori e i registi ci tengono che il loro lavoro abbia un significato

“I registi, gli attori. Non io”

A chi conosce Bari salta all’occhio che la sua comicità è copiata dalla gente della strada

“Sì. Perché quel modo esagerato e sgrammaticato consente di far passare ogni scorrettezza . Se tu fai l’intellettuale in tv , magari certe cose non te le fanno dire. Invece Checco Zalone può dire quello che vuole”

Quindi non è casuale se ha cantato la canzone su Patrizia D’Addario e Berlusconi

“L’unico mio intento era quello di far ridere. E se tu prendi la Canzone di Marinella e canti le gesta del nostro Presidente fai ridere. Invece si è scatenato un casino. Qualcuno mi ha eletto paladino della sinistra , altri foglia di fico del governo. A nessuno è venuto in mente che sono sono solo un povero coglione che voleva far ridere”

Ma dopo, Berlusconi l’ha chiamata?

“No, sarei svenuto. Mi ha chiamato Donelli, il direttore di Canale 5 , e mi ha detto : io ti sostengo”

SPE - luca medici è Checco Zalone

Quindi può continuare a dire quello che vuole?

“Secondo me, se una cosa diverte, vuol dire che non urta la sensibilità di nessuno. E’ una questione di modo. Io ho detto che Silvio è andato con la mignotta. Se lo avessi fatto in un altro modo sarebbe risultato offensivo. Ora, per par condicio, sto scrivendo la canzone di Marrazzo. Il cognome è un invito a nozze”

Ha mai usato le sue conoscenze di diritto per fare uno sketch?

“Ho scritto una canzone che si chiamava La prescrizione: usavo come base Solo tre minuti dei Negramaro per raccontare i momenti prima che scattasse la prescrizione. Gino e Michele mi dissero che era complicata , ma io ero fresco di studi”

Ora scriverà : La prescrizione breve?

“Mi sono scordato tutto”

La sua mamma che cosa dice che non ha fatto l’avvocato?

“Mia mamma si vergogna delle parolacce che dico. Una volta l’ho trovata che piangeva dopo un mio spettacolo in cui prendevo in giro la Madonna del pozzo di Capurso”

Ma lei vive ancora a Capurso?

“Sì, per pigrizia: ho i miei amici, la fidanzata..”

Che si chiama come Angela come nei film?

“No, Mariangela, Mi ha dato l’ultimatum. Ha detto: se il film va bene, ci dobbiamo sposare. Quindi un flop, quasi quasi…mi fa pure comodo”

Nessun commento: