mercoledì 3 febbraio 2010

INTERVISTA A OLIVIA WILDE , LA “TREDICI” DEL DR HOUSE , CON SUO MARITO “IL PRINCIPE”

Oivia Wilde è la dottoressa “Tredici” in Dr House. Ora è quasi una principessa , non perché sia bellissima, ma perché è sposata a Tao Ruspoli , appartenente a una delle più antiche famiglie dell’aristocrazia nera romana.

6a00e398972e3f000500f48cf2bb980003-320pi

Abitano a Venice , California, in un loft moderno circondato da una piccola giungla tropicale. Entrambi guidano auto d’epoca: Olivia una Chevy Biscayne prima serie , del 1958 . Tao una Thunderbird decapottabile del ’59, ma anche proprietario di uno school bus Chevy Bluebird del 1984, vero e proprio autobus scolastico attrezzato a studio cinematografico , decisamente ingombrante. E’ grazie all’autobus che Tao e Olivia si sono incontrati e sposati

Nel 2000 Tao compra lo scuolabus su eBay trasformandolo in un microappartamento, attrezzato con le più sofisticate apparecchiature di montaggio post produzione, registrazione , archiviazione. Un giornalista scrive del bus e ne scrive un articolo sul giornale “Guardian”. Il giornalista e il padre di Olivia sono amici e gli chiede di far incontrare a sua figlia presone interessanti.

Allora devo proprio chiamarla principessa?

Olivia “Oh no, anche lei, per favore , no”

Tao “Qui negli Stati Uniti quando dici principe , pensano subito che sei un figlio di un re. Vaglielo a spiegare”

Parliamo un attimo dei vostri nomi. Tao è uno pseudonimo o un nome vero?

Tao “No, è proprio vero. Sono nato in Thailandia . Mio padre adorava la filosofia taoista ed eccomi qua”

Mentre il suo vero nome è Olivia Jane Cockburn. Com’è che ha scelto Wilde? Un omaggio a Oscar Wilde?

Olivia “Esatto. Oscar Wilde è il mio mito artistico. Io, poi, vengo da una famiglia di scrittori e giornalisti con una lunga tradizione di nomi d’arte. Mio nonno Claud ne faceva largo uso: era, per esempio , Frank Pitcairn quando scriveva per il Daily Worker , era James Helvick quando scrisse il romanzo Beat The Devil , quello che fu poi sceneggiato da Truman Capote, diretto da John Huston e interpretato da Humphrey Bogart. Lo pseudonimo “Beat The Devil” è stato poi adottato da mio padre per la sua rubrica “The Nation”. Da piccola trovavo che avere più di un nome era una cosa molto romantica e quando ho cominciato a lavorare nel mondo dello spettacolo volevo crearmi un’identità tutta mia”

olivia_wilde_image_6_

Che tipo d’infanzia avete avuto?

Tao “I miei sono trasferiti dalla Thailandia a Roma un paio mesi dopo che sono nato. Ho vissuto lì fino agli 8 anni e quando i miei si sono lasciati sono venuto qui a Los Angeles con mia madre e mio fratello. Però tutte le estati le passavo a Vignanello , al castello : due mesi d’incanto. Ho fatto l’università a Berkeley , laurea in filosofia, ho cominciato a fare film mi occupo di documentari e di fotografia”

Olivia “ Io sono cresciuta in una stimolante famiglia di intellettuali della costa dell’est. La casa era frequentata da scrittori , giornalisti, artisti e scienziati. Sono cresciuta con la certezza che sarei potuta diventare qualsiasi cosa avessi voluto”

Si dice che da ragazzina fosse una vera insopportabile peste?

Olivia Dai , non ero così terribile . Certamente ero un po’ più melodrammatica della media dei teen ager. Un’attrice nata , dicevano in famiglia. Un’estate ero in Irlanda , avevo forse 11 anni, ho visto un sacco di gente con la nuca rasata e ho pensato che fosse “cool” figo. Mi sono rasata anch’io ed è stato orribile : mi ci sono voluti sei mesi per farmi ricrescere i capelli . Poi , sì, è vero , ho fatto un po’ di tutto : tatuaggi, piercing. Ragazzate”

La vostra storia d’amore?

Olivia “Tutto quello che sapevo di Tao era che viveva in un autobus da cui produceva documentari di rara qualità. La cosa mi sembrava molto romantica”

Tao “Olivia viveva in una minuscola casetta a Santa Monica, ma si era praticamente trasferita sull’autobus”

Olivia “Dove, sei mesi dopo , ci siamo sposati, in segreto , con solo giudice di pace e due testimoni. I miei genitori non ne sapevano niente”

Tao “Noi pensavamo di poterlo tenere nascosto a lungo , ma siccome sono entrambi dei giornalisti investigativi e anche molto bravi , hanno capito subito”

E quando hanno capito?

Olivia “ Il loro unico momento , letterale, è stato: una professione di ottimismo in tempi di pessimismo”

omar-epps-e-olivia-wilde-in-una-scena-tratta-da-unfaithful-di-dr-house-medical-division-105789

Com’era la vita sull’autobus?

Tao “Bè, a parte l’equipaggiamento elettronico non c’era molto altro. Niente bagno , niente cucina. Per questo lo tenevo parcheggiato accanto al Rose Cafe : mangiavamo lì tutti i giorni. Un mio amico , poi, proprietario di un palazzo di uffici proprio accanto , ci lasciava invece usare il suo bagno”

E lei, Olivia, come ha scoperto che Tao è un vero principe?

Olivia “E’ stato quando mi ha mostrato un documentario che aveva girato su suo padre. Un incredibile storia di famiglia”

E lei , Tao, come le ha chiesto di sposarla? In ginocchio , come si vede nei film americani?

Tao “No. Ma in Italia non ci si mette in ginocchio?”

Molti dei lavori di Ruspoli trattano il problema della droga.Questo perché Il padre di Tao era consumatore di oppio , il fratello Bartolomeo aveva problemi di eroina, la madre ( l’attrice Debra Kerger) ha raccontato davanti alla telecamera del figlio di aver fatto uso di droga a 12 anni.

E lei ha avuto problemi simili?

Tao “No, perché ho troppe passioni da soddisfare e poco tempo da perdere. Ho visto quale spreco di vita e di tempo comporta l’assuefazione della droga e sono stato molto attento a non caderci”

Olivia “No, io non ho avuto esperienze simili. Sapevo di questo problema nella sua famiglia. Avevo visto il film e ne abbiamo parlato molto a lungo”

oliviawilde

Tutti e due vi interessate alla politica . Avete lavorato per la campagna elettorale di Barack Obama , vero?

Tao “Olivia è stata coinvolta. Io ho conosciuto Obama insieme a lei , all’epoca delle primarie , quando è venuto a Hollywood per cercare consensi nel mondo dello spettacolo”

Olivia “Sono stata anche testimonial di uno spot pubblicitario a favore della sua proposta di riforma sanitaria. E’ stato trasmesso su internet , destinato a raggiungere la fascia dei più giovani”

E’ stata scelta in quanto parte del cast del Dr House?

Olivia “E probabile che si volesse fare leva anche su questo legame virtuale. Quello che è certo è che lavorando per queste serie televisiva è cresciuto il rispetto che ho per i medici , per il loro lavoro. E insieme è cresciuta la vergogna che negli Stati Uniti l’assistenza sanitaria non sia un diritto per tutti. E’ inumano”

Un’ultima domanda : lei è stata recentemente nominata “donna più sexy del mondo”. Qual è stata la reazione di Tao? Orgoglioso e geloso?

Olivia “Ha detto semplicemente : io lo sapevo”

Nessun commento: