martedì 9 marzo 2010

INTERVISTA A RAMONA BADESCU , SOUBRETTE “Sono cresciuta sotto una dittatura comunista rigida , dove tutti erano uguali e avevano poco. Non c’era libertà e nessun vestitino”

Ramona Badescu, 41 anni, romena di Craiova, si considera una donna felice a metà. Ogni domenica dalla Romania conduce una trasmissione distribuendo Fiat e appartamenti e ha aperto un ristorante italiano. Gli manca tanto una figlia.

98549953791_ramona-badescu-2

Anche nel suo dico Juma, juma ( tradotto = metà, metà) sottolineo questo suo sentirsi cittadina di due nazioni. ma questa bambina dove vorrebbe averla?

“Il problema non è dove, ma con chi … Trovare un uomo disposto a crescere una figlia è complicato”

Perché vuole una femmina?

“Per poterla vestire di fiocchi e merletti e insegnarle i segreti della cucina…. Vorrei che potessi fare da piccola ciò che io non ho fatto”

Viene da una famiglia benestante..

“E’ vero, ma sono cresciuta sotto una dittatura comunista rigida , dove tutti erano uguali e avevano poco. Non c’era libertà e nessun vestitino e anche il cibo era sempre lo stesso. Nonostante questo , sono diventata presentatrice e cantante …. Ero già famosa quando sono arrivata in Italia . E dopo La piovra di più”

ramona_badescu

E’ consigliere diplomatico della camera di Commercio romena. Ma dove vuole arrivare?

“La comunità romena in Italia supera il milione 400 mila persone . L’integrazione è possibile se prevale la collaborazione tra paesi , per esempio facendo in modo che i romeni che delinquono in Italia scontino la pena nelle nostre carceri”

Ecco la sua indole politica. E’ stata confermata consulente di Alemanno per l’integrazione. Chi l’ha spinta a impegnarsi ( gratis) in prima persona?

“L’onorevole Silvano Moffa. Alemanno mi ha conquistata subito. “Vincerai, sembri Giulio Cesare”, gli dissi quando lo conobbi. E così è stato. Ai parlamentari però ora dico : con la crisi date un segnale , ridimensionate i vostri stipendi”

este_7_29490

Delle donne in politica chi stima?

“Sofia Loren… Una grande ambasciatrice del suo Paese, anche se non è una politicante. Sostengo Renata Polverini , una donna forte, come le ministre Brambilla , Gelmini e Meloni. Tra l’altro uno dei punti di forza di Alemanno è sua moglie Isabella Rauti . la adoro e collaboro con lei per risolvere molti casi delicati di miei connazionali”

Nessun commento: