venerdì 30 aprile 2010

INTERVISTA A MARCO MENGONI , CANTANTE “che Morgan sia in un periodo un po’ particolare. Ha sicuramente altri problemi . Prima ha detto che la canzone l’aveva scritta lui , poi che la frase “forse sì forse no” era sua. Ma io rispondo così da quando ho 16 anni , è proprio un mio modo di dire”

Marco Mengoni artista , vincente di X factor ed ex pupillo di Morgan

Marco-Mengoni2

Dopo la vittoria di X-Factor la tua vita è tutta , o quasi , sotto ai riflettori . Ma prima com’era?

“Io ho iniziato a cantare che avevo 16 anni , un bel po’ tardi rispetti agli altri miei colleghi. Intanto lavoravo come barista o come cameriere. Mi piaceva tantissimo fare quel tipo di lavoro. I miei genitori mi dicevano che non c’era bisogno , di stare a casa che non avevamo necessità economiche. Ma a me piaceva troppo e continuavo a farlo. Amo l’ansia e la frenesia del bar: quando alle 6 di mattina hai davanti a 6 mila persone che ti chiedono i caffè più complicati del mondo”

Come mai?

“Perché ho un carattere molto pigro. Quindi rendo meglio sotto stress. Devo avere stimoli per far bene qualcosa : ansia e ostacoli sono il mio motore. Io adoro sbagliare . In quel periodo ho anche iniziato a studiare canto in una scuola : ma non mi sentivo libero, non andava. E cos’ ho iniziato a militare in diverse band. Dal piano bar ai matrimoni , dal soul al rock, facevo di tutto”

Quando c’è stato il salto di qualità?

“La svolta è arrivata quando avevo 19 anni e ho deciso di andarmene da casa per vivere da solo a Roma. E’ lì che ho cominciato a lavorare sodo con il mio gruppo, che è lo stesso c he ora mi accompagna in tour”

Come sei arrivato al talent show di Rai due?

“E’ stata la mia band a spingermi a provare. Ho fatto l’audizione. Ed è iniziata quest’avventura . Me la sto godendo. E sai , se anche domani finisse, non avrò rimorsi”

Marco-Mengoni-2

Tutti lodano il tuo talento. Che effetto fa sentirsi così ben voluti?

Hanno detto cose bellissime su di me, certo, ma anche bruttissime. I critici al Festival di Sanremo mi hanno smontato pezzo per pezzo e ne hanno detta di ogni sulla mia canzone. Ma è bene che sia andata così. Quando entri in questo mondo devi essere consapevole che sarai giudicato. Devi imparare a stare al gioco”

Come è stata l’esperienza del Festival?

“Sanremo è un circo : cinque giorni di delirio , sembravano tutti impazziti. Io ero stanchissimo , ma se non le faccio ora a 21 anni questa cose. Quando le faccio? Sanremo è un’esperienza molto diversa rispetto a X-factor. Lì sei ovattato e protetto , non sai niente di quello che succede di fuori. Invece al Festival ti buttano in pasto ai leoni, ai giudizi”

A Sanremo hai anche litigato con il tuo mentore. Addirittura gli hai fatto causa perché ha detto che la tua canzone l’aveva scritta lui. Come è andata?

“Dal punto di vista legale lui non si è più mosso. Credo che Morgan sia in un periodo un po’ particolare. Ha sicuramente altri problemi . Prima ha detto che la canzone l’aveva scritta lui , poi che la frase “forse sì forse no” era sua. Ma io rispondo così da quando ho 16 anni , è proprio un mio modo di dire . Io non gli avrei mai fatto causa. Ma è che Morgan non ce l’ha con me , ma ce l’ha con le case discografiche”

E come è andata a finire?

“Per ora non ci siamo più sentiti. Ma spero che un giorno scriveremo una canzone insieme”

Cosa ne pensi invece delle dichiarazioni di Morgan sull’uso della droga che gli sono costate l’espulsione del Festival?

“Non me ne frega niente di Morgan e della droga e non ho un’opinione in riguardo. Io non mi drogo , ma è anche per l’educazione che mi hanno dato i miei genitori. Ma soprattutto non giudico gli artisti per la loro vita privata ma solo per quello che fanno sul palco , se sono capaci di emozionarmi o no, per quello che mi danno”

Com’è il tuo nuovo disco, “Re Matto”?

“Una grandissima soddisfazione.L’abbiamo fatto molto in fretta , in meno di un mese mentre promuovevo quello precedente , uscito subito dopo X-factor. E intanto c’erano anche le prove di Sanremo. Io ho cercato di seguire tutto , anche perché sono fatto così. E sta andando bene . Ma io non mi monto la testa , perché chi lo sa? Ogni concerto lo faccio pensando che sia l’ultimo e così ci metto tutto me stesso”

mengoni2

Hai detto che sei pigro, hai altri difetti che dovremmo sapere?

“Difetti ne ho una marea: sono permaloso e gelosissimo. Ma il mio pregio è proprio sapere riconoscere i miei difetti. Io sono una persona molto critica. E so anche che di primo impatto risulto un antipatico. Ma non m’importa , resto me stesso”

Se improvvisamente l’avventura musicale finisse che farai? Torni a lavorare al bar?

“No, il barista non lo posso più fare, avrei vita difficile adesso che una faccia abbastanza conosciuta. Mi fa piacere quando adesso mi riconoscono al supermercato , ma ti senti anche più limitato. Il centro commerciale di sabato pomeriggio è impraticabile. Forse ritornerei all’università, studiavo lingue”

Nel campo dello spettacolo ti piacerebbe fare altro , oltre che il cantante?

“Mi sono arrivate alcune offerte per il cinema , come doppiatore. E in effetti mi piacerebbe tantissimo. Ma per il momento mi concentro sulla musica. E ora pago in tour in tutta Italia. A Milano ho dovuto addirittura raddoppiare le date”

E quali sono i tuoi sogni non ancora avverati come cantante?

“Vorrei tanto scrivere un pezzo con i Subsonica e duettare con Giorgia. O magari con Mina”

Li senti ancora i tuoi ex colleghi di X-Factor?

“Li sento e li vedo spesso , almeno quelli che stanno a Roma. E spero di collaborare con tutti loro in futuro”

Sei fidanzato?

“No. Sono una persona molto sofferente di indole e non mi piacerebbe far soffrire qualcun altro. E al momento non ho tempo per impegnarmi davvero in una relazione. Ho la musica , e sto una crema: mi basta quello che ho in un rapporto ci devi mettere tempo, testa e concentrazione e perciò ora, con tanti impegni professionali farei soltanto soffrire chi mi stesse vicino”

Nessun commento: