lunedì 11 ottobre 2010

INTERVISTA A LAURA LINNEY , ATTRICE "Sempre più mi rendo conto di essere fortunata : ho il privilegio di invecchiare. A tanti, invece, è mancato"

Laura Linney ha 46 ani e li porta come una bandiera. Ha deciso che ogni giorno va festeggiato: in questi ultimi anni Laura Linney ha perso amici carissimi, come l’amata collega Natasha Richardson.

Still of Laura Linney in The Big C

“Sono ossessionata dal tempo che passa , del diventare vecchi senza neanche accorgersene”. Per questo ha voluto diventare la protagonista di The Big C , la nuova serie Tv americana in cui interpreta un insegnante-madre-moglie che un giorno scopre di avere un melanoma, e solo un anno di vita davanti.

Come le è venuto in mente di buttarsi in un progetto così rischioso sulla morte e il cancro? Non teme gli scongiuri degli spettatori?

“Bé , io non avevo nessuna intenzione di fare uno show al cancro. Poi ho ricevuto questa sceneggiatura in cui si affrontavano tutti gli argomenti che mi ossessionano da sempre : il tempo che passa , le scelte che facciamo, le ripercussioni che hanno. Il cancro era solo il pretesto. La questione centrale , semmai, è un’altra : se improvvisamente sai quanto tempo ti resta da vivere : è una tragedia o una benedizione?”

Sì, ma la scelta della commedia? Perché non utilizzare un tono diverso, un linguaggio drammatico?

“Io credo che il linguaggio della commedia possa essere usato come una tecnica di sopravvivenza. E’ un tentativo disperato Di chiarire le cose , di cercare di capire che cosa sta succedendo. Di dare senso a una situazione di totale caos”

Ma lei perché è così ossessionata dal tempo che passa?

“Bé, non sono più così giovane”

Ma non è neppure vecchia?

“46 anni sono 46 anni. E quando vedi i genitori che invecchiano , e gli amici che improvvisamente muoiono … Sempre più mi rendo conto di essere fortunata : ho il privilegio di invecchiare. A tanti, invece, è mancato”

Insomma: brindiamo ad ogni ruga

“Certo. Questa vergogna del diventare vecchi e la smania di sembrare giovane a tutti i costi mi paiono allucinanti. Mi imbestialisco quando mi suggeriscono di non rivelare l’età o , peggio ancora, di imbrogliare sulla data di nascita”

Lei lavora senza sosta da anni. Con questa nuova prospettiva esistenziale , come ha cambiato la sua vita?

“Vediamo: ho appena fatto due settimane di vacanza alle Hawaii ho imparato a suonare l’ukulele… Mai successo prima”

Passiamo al cinema . Cosa pensa quando la paragonano alla Streep?

“C’è una sola Streep al mondo, per quanto mi riguarda. Sentirlo dire mi onora perché lei è la più grande, ma mi viene sempre il dubbio che mi prendono in giro..”

In Italia è appena uscito Quella sera dorata , il film che ha girato con James Ivory. Una bella esperienza?

“Splendida. Si girava in Argentina , era il paradiso. Ancora oggi mi manca l’odore degli eucalipti.. Il film è tratto da un romanzo meraviglioso di Peter Cameron : mi piaceva la mia parte , mi piaceva l’idea di entrare nel mondo di Ivory, così bello e ironico. Che ricordi!”

Nelle scelte professionali sembra non avere mai paura di rischiare

“Faccio queste scelte non perché sia particolarmente coraggiosa, ma perché come attrice voglio affrontare ruoli che mi stimolino”

Ha lo stesso coraggio nel privato?

“Nella mia vita? Sono sempre terrorizzata . Non lo siamo forse tutti? Non cerchiamo sempre tutti situazioni che ci rassicurino? Per me ha coraggio chi è capace di spezzare un’abitudine, un modo di vivere. Per questo mi metto alla prova”

Che lei stia per caso vivendo una fase alla riscoperta di se stessa come il suo personaggio di The Big C?

“Sto cercando di vivere in modo diverso. Ho avuto la fortuna di seguire la mia vera vocazione : volevo vivere il teatro e al teatro mi sono dedicata con totale dedizione. Il rovescio della medaglia è che non resta molto tempo per tutto il resto. Ero soddisfatta della vita che avevo…. Poi, ad un certo punto , mi sono resa conto che non mi bastava più”

E allora cosa ha fatto?

“Ho cominciato piano piano a staccarmi da ciò che amavo e che mi dava forza e sicurezza. Adesso sono felicemente sposata e adoro la casa. Sto cercando si imparare più cose sui fiori e la cucina. Sì, lo so che suona un po’ banale..”

Che altro sta imparando?

“Skateborading, perché passo molto tempo in Colorado, con mio marito”

Che cos l’ha convinta a sposarlo?

“Mmmmm…. Mio marito mi piace molto. Lo amo e sono innamorata di lui. E poi ridiamo, ridiamo, ridiamo”

Per tornare alla nuova Linney , che cosa ha provocato questo cambiamento?

“La morte prematura di un carissimo amico: a un certo punto mi sono chiesta cosa stessi facendo , a parte collezionare titoli di testa al cinema. Forse era il caso di trovare un equilibrio”

E lo ha trovato?

“Bé, godo di più di ogni cosa . Abbraccio i miei amici più forte , parlo più lungo al telefono con i miei genitori , mi soffermo ad osservare una foglia in autunno e a guardare la mucca. Sono tutte piccole cose che hanno cambiato il mio modo di vivere. Credo.. Sì, credo proprio di essere felice”

Nessun commento: