venerdì 3 dicembre 2010

INTERVISTA A VIRGINIA RAFFAELE “Sono single, ma se mi capitasse un amore mi ci dedicherei… Un amore bello , però, dove si sta bene , si ride”

Virginia Raffaele , attrice , è una lavora che lavora tanto. Ha fatto Il maresciallo Rocca , Romanzo Criminale, Mai dire Grande Fratello, ha fatto anche molta radio. L’anno scorso era la voce meccanica a Victor Victoria. Quest’anno è ospite fissa a Quelli che il calcio.

2

Come è diventata attrice?

“Ho sempre voluto recitare. Forse perché crescendo con mia nonna Ornella , in arte Nelly , cavallerizza acrobata , per me era normale esibirsi. Il mio sogno resta fare i salti mortali sul cavallo al galoppo”

Cavallerizza acrobata?

“I miei nonni facevano il circo, poi hanno fondato il luna park all’Eur , costruendo le prime montagne russe. Infine l’attività è passata ai miei , che gestivano la rotonda dei pesci rossi e il banco del tiro con i fucili. Quando avevo sette mesi mia madre mi cullava sotto gli spari. Avevo davanti un velo, tipo zanzariera, per non essere colpita dai tappi che rimbalzavano”

Quindi è cresciuta al Luna Park

“A cinque anni imbustavo i pesci rossi e caricavo i fucili. Fino ai venti sono stata al banco , con i miei. Poi, dopo il liceo artistico, ho fatto una scuola di recitazione e ho iniziato ad andare in tournée oppure a fare la stuntwoman: invece di fare la cameriera , per pagare l’affitto, mi prestavo per le scene di scazzottate e incidenti”

Una gioventù movimentata

“In realtà, avrei scioccato di più i miei se gli avessi detto che volevo studiare Legge e fossi finita a fare l’avvocato”

A scuola sarà stata quella con i genitori più strani

“La cosa buffa era quando i miei compagni dicevano: dai, domani non si va a scuola e andiamo al luna park . Io non potevo, mi avrebbero beccata subito”

Ci va ancora, oggi , al Luna Park?

“Purtroppo due anni fa l’hanno chiuso , è stato messo all’asta. I miei hanno perso il lavoro, ed è triste. Pr me era casa : ci ho giocato da piccola , ci facevo merenda, i compiti di scuola , lì ho dato il primo bacio. Infatti sto meditando di scriverci un monologo per l’anno prossimo”

Lei lavora sempre, non si ferma mai?

“Mi tengo attiva su più fronti, ho studiato danza, canto, recitazione. Amo il mio lavoro”

Un po’ difficile avere una vita privata?

“Volendo il tempo si trova. Non sono una carrierista. Sono single, ma se mi capitasse un amore mi ci dedicherei… Un amore bello , però, dove si sta bene , si ride”

Che storie ha avuto?

“Due, importanti. Una era una convivenza. Ne sono uscita nel 2006. E’ stato difficile perché ci sono stata per anni e durante un periodo di crescita, quando diventa normale appoggiarsi, anche mentalmente, a un’altra persona. Ma se ti svegli la mattina e stai già a pezzi , bisogna trovare la forza ed andarsene”

Lei come l’ha trovata?

“La cosa si è svolta così. Io dico : vado via di casa. E lui: se vuoi andare , vai. E io : allora resto. E lui: se vuoi restare , resta. Così ho capito che non c’era niente da fare. Gli uomini non prendono mai decisioni”

Ci pensa ancora?

“No, sono contentissima di averlo fatto , anzi avrei dovuto farlo prima , avrei guadagnato vita. Le storie d’amore sono belle perché soffri , sei felice , ti emozioni , stai male , ma ne vale la pena: si è vissuto. Solo una cosa non sopporto : la perdita di tempo . Gli anni non te li ridà nessuno. Perché continuare a ripetersi che ci si ama , anche quando è finita , per abitudine , comodità, incapacità di cambiare? Continuare ad aggrapparsi a un futuro che deve essere migliore e che non arriva mai?”

Ha dei momenti di depressione?

“Spesso mi isolo, per recuperare le energie. Ci sono momenti di tristezza profonda. Non è la storia del comico che visto di spalle è un attore drammatico , ma è vero che per far ridere devi conoscere il dolore”

Raffaele1

Lei che sofferenze ha avuto?

“Beh, crescere al luna park non è stato tutto rose e fiori. E’ una vita di sacrifici , fatica , freddo che ti congela le mani alle due di notte , d’inverno. Tutte le feste le passi lì, non c’è vacanza : Natale, Pasqua, Capodanno. La dedizione al lavoro mi ha formato, la bambola mia madre me la comprava sabato e domenica lavoravamo un po’. Ed era giusto. Ora che i bambini hanno la playstation , i cellulari e la macchina elettrica a 16 anni , si perdono tutta una parte di comprensione della vita. Io, dall’altra parte del banco , dovevo affrontare il mondo : l’onesto e il truffatore, il grande attore e il tossico, la prostituta e il bambino viziato. Abituati a questa umanità ti forma , sviluppi l’introspezione , la riflessione sulle persone. Una vera palestra : io sono stata lì 20 anni , mia madre 50 e mia nonna tuta la vita”

Nonna Ornella è ancora viva?

“No, è morta due anni fa , quando il luna park è stato chiuso. Ma lei a 94 anni aveva ben altro a cui pensare. Sapeva a mala pena come mi chiamavo, sa? Però ricordava benissimo il nome dei due cavalli: Ciccio e Zuccherino”

6 commenti:

TantarobbaHOT ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Sei un mito, ti amo!

Anonimo ha detto...

....son sicuro che Belen è andata in analisi dopo aver visto la parodia...ti amo anche io! :)

Anonimo ha detto...

Avessi 10 anni di meno... Buona carriera.

Anonimo ha detto...

Sei bellissima e piena di fascino Virginia !

Anonimo ha detto...

ti ho visto dal vivo e devo dire che sei super super bella ! meglio di Belen