venerdì 7 gennaio 2011

INTERVISTA A CAROLA CRESCENTINI “ Posare nudi , sulla carta, è diverso. Si diventa altro”

Carolina Crescentini ha 30 anni ed è la protagonista di Henry , il nuovo film di Alessandro Piva.

Ci crede davvero quando dice quelle cose sulla seduzione maschile , o nelle interviste – di solito – risponde la prima cosa che le viene in mente?

“Come scusi?”

carolina_crescentini

Ho letto che la prima cosa che guarda in un uomo sono le clavicole…

“E’ vero . Voi uomini , quando indossate la camicia , mostrate quello spazio fra petto e spalle che a me piace tanto. Quelle due ossa che sporgono sono un appiglio bello, e sexy”

A proposito , che ne pensa delle ragazzine pronte a tutto pur di entrare nel mondo dello spettacolo?

“Per il segreto del web , il nuovo film di Marco Pontecorvo che interpreterò , ho parlato con parecchie ragazzine che si spogliano davanti alle webcam. Non c’è alcun filtro critico , né pensiero. Rispondono semplicemente “Qual ‘ il problema?”. Per loro il sesso è una merce , non qualcosa si intimo”

A maggio è apparsa sulla copertina di Playboy: quella era arte o mercificazione?

“Vanità. Playboy è un’icona : c’è finita anche Marilyn. E poi posare nudi , sulla carta, è diverso. Si diventa altro”

Nei suoi film spesso ha girato scene di sesso : sul set com’è?

“In quel caso entro nei panni del personaggio. Non è Carolina , ma il soldato Carolina”

mg2473

E’ vero che da ragazzina si vergognava del suo nome?

“Si. Mi facevo chiamare Carlotta. Mia madre lo scelse perché le piaceva molto Carolina di Monaco . Ma adesso lo adoro”

In Henry il soldatino Carolina e Michele Riondino fanno l’amore in maniera credibile

“Quella scena l’abbiamo girata in una stanza , da soli, perché i due fidanzatini giocano a riprendersi con la telecamera. All’inizio doveva essere montata solo dentro il televisore , a tutto campo, poi il regista ha deciso di mettere a schermo pieno e , lo ammetto, mi ha dato fastidio vederla così grande. E’ un po’ forte”

Si dice che Jack Nicholson e Jessica Lange nel Postino suona sempre due volte abbiano davvero fatto sesso sul set: può succedere, secondo lei?

“Non lo so”

E voi , in due, senza tecnici in giro, con la telecamerina…

“Non scherziamo. Ero e sono fidanzata. E non voglio stare con gli attori. Non fa per me. Si innesca una strana competizione”

Nel film è un’insegnante di aerobica che si fa di eroina : lei che esperienze ha in materia?

“Mai presa eroina in vita mia. La mia generazione è cresciuta con il terrore della siringa. Per il resto, un po’ hop provato . Credo che da giovani sia anche giusto: bisogna saper riconoscere certe cose”

E’ vero che si arrabbia facilmente?

“Diciamo che abbozzo sempre. Poi, quando è troppo , sbotto, e non mi regolo. Spesso nel casino del traffico rischio le botte , ma è più forte di me : detesto l’arroganza”

Da anni tiene un diario intitolato Brevi appunti di una mente iperattiva : iperattiva perché?

“Perché è così. Sono insonne , giorno e notte scrivo e appunto di tutto : idee, sogni , ossessioni. La mente iperattiva per un periodo della mia vita è stata anche un problema. Prima di studiare recitazione ero troppo razionale , troppo di testa. Volevo essere donna , ma ero solo una ragazzina . Fare l’attrice mi ha ridato l’istinto”

E scrive favole per bambini: anche quelle d’istinto?

“Sì. Mi vengono di getto , forse perché sono infantile. Comunque, come il diario, non so se lo pubblicherò mai. Forse lo leggerò a un figlio, se lo avrò. O solo alla mia cognata Thelma”

foto_carolina_crescentini_13

Sta pensando di diventare mamma?

“Non ora. Non mi sento pronta, anche se nella vita non si può mai dire”

Quando non dorme che cosa fa?

“Ieri notte non ho chiuso un occhio. Ho visto due film , Apocalypse Now Redux e poi Fahrenheit 9/11 , sentito un po’ di musica , fatto un po’ di yoga..”

Di solito recupera?

“A volte sì, a volte no. Dipende”

Le borse sotto gli occhi le rifarà chirurgicamente?

“No. Mettermi sotto i ferri mi spaventa. Per ora spalmo cremine”

Quali sono gli equivoci più ricorrenti sul suo conto?

“A parte il fatto che mi scambiano spesso per Laura Chiatti, cosa che succede anche a lei , ci sono un po’ di pregiudizi nei miei confronti per via dei film commerciali che ho fatto . Chiacchiere inutili : io faccio parte di un’industria , e non mi sono mai svenduta”

Mai stata dall’analista?

“Ho provato , ma non è andata bene. Non ero pronta”

Qual era il problema?

“Ne ho talmente tanti. Direi che il primo è il blackout. Ogni tanto la mia mente iperattiva va da un’altra parte”

Dove?

“Dovrei fare un altro giro di analisi per risponderle”

Con le ossessioni com’è messa?

“Ne ho fin qui. La prima è che ho sempre paura per i miei denti. E’ la parte più fragile ed esposta del mio corpo, forse perché da piccola ne ho rotto uno. E poi mi piacciono i nani”

I nani? Ma a livello di fantasia erotica?

“Sì, no. Diciamo che mi incuriosiscono”

Allora David Lynch è il suo regista preferito. Nei suoi film ci sono sempre

“Lo adoro. Mi turba in una forma incosciente. E’ un gran bel matto. Un genio”

Che cosa deve dimostrare a se stessa?

“Che sono meglio di quello che penso”

Problemi di autostima?

“Un po’. Più che altro sono ipercritica. Con il tempo ho imparato a volermi bene. Adesso non mi faccio calpestare da nessuno , visto che anch’io ho avuto il mio periodo masochista”

Cioè?

“Anni fa un fidanzato mi aveva convinto che poteva stare assieme a me e a un’altra , e io l’ho lasciato fare pensando che prima o poi avrebbe scelto me. Insomma, mi espongo tantissimo , mi metto completamente a nudo. E questo può far venire la voglia , a qualcuno, di fustigarmi. Adesso mi copro”

Si sente in debito con qualcuno?

“Con il mio agente. A lui devo gratitudine. Mi ha sempre trattata nello stesso modo , dai tempi in cui non mi volevano nemmeno vedere per lo spot del Dixan”

Nel 2004 , però, è stata ingaggiata per lo spot di Quattro salti in padella…

“Parlavo un toscano improbabile. E dopo un po’ girai anche quello del Martini: pensavo di imitare Charlize Theron , invece feci la segretaria. E nemmeno andrà in onda”

Nessun commento: