giovedì 6 gennaio 2011

INTERVISTA A VALERIA MARINI “Contro gli stupratori e i pedofili , la castrazione chimica potrebbe funzionare”

Valeria Marini è una delle 14 milioni di donne che in Italia sono state vittime di violenza fisica

“Mi seguiva ovunque , mi chiamava amore : un giorno me lo sono trovato addirittura sul pianerottolo di casa. Da allora , non rientro più sola, ho paura”

1209154985147_valeria_marini001

Valeria Marini ha prestato il suo volto a “Libere di essere”, evento dell’associazione culturale Pantarei.

Qual è il questo messaggio?

“Che bisogna parlare , denunciare, non tenersi tutto dentro”

Il problema , però, è quasi sempre in casa: mariti , fidanzati. Difficile denunciare.

“Infatti molte donne hanno così paura che non trovano il coraggio, e subiscono in silenzio tutta la vita”

Lei quel coraggio l’ha trovato, quando denunciò Cecchi Gori per alcune liti tra il 2004 e il 2005 : come è finita?

“Che ho ritirato la querela ed è morta lì. In quel caso c’era stato un fraintendimento”

Ha avuto altre brutte esperienze?

“Nulla di particolare , ma un po’ di schiaffi nella vita li ho dovuti schivare”

Come se ne esce?

“Solo in un modo: con leggi più dure contro chi commette violenze sulle donne”

Per esempio?

“Guardi , io sono contro le soluzioni estreme o le pene troppo pesanti. Ma contro gli stupratori e i pedofili , la castrazione chimica potrebbe funzionare”

Nessun commento: