lunedì 21 marzo 2011

INTERVISTA A GABRIELLA BUONTEMPO, MOGLIE DI ITALO BOCCHINO “Ecco la cosa che più mi fa male di Berlusconi :vedere un uomo che ha saputo essere grande finire travolto nel ridicolo e nello squallore”

Gabriella Buontempo, è la moglie di Italo Bocchino , parlamentare del nuovo partito Fli.

bocchino

Che idea si è fatta del caso Ruby?

“Da un uomo in balia della solitudine, terrorizzato dall’idea di diventare vecchio , accecato da uno smisurato narcisismo. Già, il Paese… Un mio amico giornalista era a Natale in Namibia. Il portiere dell’hotel lo interroga “Italiano?”. Lui risponde di sì con un cenno del capo e l’altro “Allora bunga bunga”. Ecco la cosa che più mi fa male:vedere un uomo che ha saputo essere grande finire travolto nel ridicolo e nello squallore”

E’ un invito a farsi da parte..

“Non servono inviti. Berlusconi ha mille risorse, capirà che è arrivato il momento di immaginare un’uscita dolce. E , magari, liberandosi dal cliché dell’uomo invincibile ne guadagnerà in umanità, in dolcezza: è così bello ammettere le proprie debolezze e riconoscere le proprie sconfitte”

Veronica..

“Veronica l’ha amato tanto , tantissimo , poi si è arresa. E non si dica che la separazione è stata una scelta di interessi : è stato un atto d’amore e di disperazione”

Ha sbagliato a far esplodere il caso sui giornali?

“Forse, ma quanto ha sofferto :Veronica veniva dallo spettacolo, da una vita di luci e per Silvio ha rinunciato ai riflettori , agli appalusi. Ha persino accettato i tradimenti con dignità. Ora lo immagino con gli occhi fermi su quelle carte choc, dove si racconta di un uomo capace di vincere tanto e che sembra una caricatura senza più nessun contegno”

Sulla misteriosa escort di Fini di Reggio Emilia

“Ma quale escort . Gianfranco è un monogamo totale. Lui, non cerca avventure , non saltella da una storia all’altra. Elisabetta è arrivata quando il matrimonio con Daniela era finito e uno che cerca distrazioni non riparte con una nuova famiglia , non decide di mettere al mondo due bambini”

Come mai questa sicurezza?

“Le donne osservano e capiscono : li vedi subito quelli che hanno la moglie qui e l’amante lì”

Ci racconta com’è Fini?

“E’ istintivo. E direi anche spiritoso. Capisco che a molti sembri freddo , ma Gianfranco non è così, indossa un’armatura che gli toglie luce e lo fa apparire come non è “

Un aggettivo per Elisabetta Tulliani?

“Solare. E innamorata. Chi pensa il contrario sbaglia. Elisabetta vive per Gianfranco, per la famiglia. E posso assicurarle che l’ondata di fango che le hanno gettato addosso ha solo rafforzato quel rapporto”

Scusi se insisto: Gianfranco è davvero fedele?

“Su Gianfranco metto le mani sul fuoco. Anzi le metto tutte e due. Vuole la verità? Sono più sicura di Gianfranco che di Italo…”

Per lei cos’è il matrimonio?

“E’ una promessa che si rinnova ogni giorno. Vede , io voglio essere scelta ogni giorno, consapevole che la vita di coppia è terribilmente complicata , ma anche incredibilmente emozionante. Perché ogni rapporto è a rischio e perché anche a noi sono capitate cose che hanno rischiato di comprometterlo. Io non sono una santa , anche io ho fatto i miei errori. Ma oggi dico: italo è l’amore della mia vita, forse con un pizzico di presunzione , io so di essere il suo”

Partiamo dalla fine. La Narcotici (prodotta dalla Buontempo ndb) ha battuto Grande Fratello..

“Dicevano “E’ la moglie di Bocchino”, mi accusavano di aver preso una valanga di soldi dalla Rai , senza sapere nulla dei costi, dei contenuti.. Ora vinciamo la prima serata. Viale Mazzini Incassa, i tedeschi comprano la fiction ed entrano come coproduttori in una seconda seria: ecco la rivincita”

Ma la valanga di soldi?

“Sei milioni di euro per 12 episodi. Ma sei mesi di riprese , una troupe di 50 persone , attori di qualità. Vuole la verità: io ho guadagnato meno del regista, ma questo è solo un dettaglio perché io amo il mio lavoro e qualche volta penso che lo farei gratis. Sì, mi piace, mi piace, mi piace”

In Viale Mazzini vede ostilità?

“Giro nei corridoi Rai da quando avevo 25 anni , ricordo tante parole di incoraggiamento. Nemici? Pochi e tutti senza volto. E’ un mondo bello quello Rai , certo con delle ombre. C’è un’informazione troppo politicizzata e magari una seria privatizzazione garantirebbe un tasso maggiore di libertà”

bocchino-e-moglie

Sono mesi che suo marito attacca Minzolini

“Io non vedo il Tg1. Preferisco il Tg2 di Orfeo, quello della 7 di Mentana.

Ricorda il primo incontro con Italo?

“Come oggi: cena organizzata da Ignazio La Russa . Lui mi siede vicino, sette giorni dopo viviamo insieme , un anno dopo siamo sposati. Che storia bella. Ricordo ancora la nostra prima uscita , lo portai a mangiare una pizza con due amici: un gallerista gay e il suo compagno di colore. Sa, volevo fargli vedere chi ero”

Gira la leggenda di un patto tra lei e Tatarella , il vero punto di riferimento politico di suo marito

“Un giorno mi chiama “Senti ragazzina , Italo è mio dal martedì al venerdì. Gli altri giorni potete organizzarvi”. E’ stata una grande amicizia. Anche i fine settimana eravamo sempre insieme”

Oggi la rottura politica di Italo ha rovinato vecchie amicizie?

“No, mai. Adoro Ignazio , adoro Maurizio Gasparri. Quelli sono rapporti umani , non politici. Sono pezzi di vita che nulla e nessuno potrà mai cancellare”

Nessun commento: