venerdì 24 giugno 2011

INTERVISTA A VIN DIESEL “Prima o poi vorrei interpretare di nuovo un film per famiglie”

Vin Diesel è protagonista del nuovo Fast & Furious ( il 5° della serie). Quarantaquattro anni a luglio è un ex buttafuori, con una mamma astrologa e padre ignoto.

diesel-v

Ricordo che lei una volta ha detto “Dai 30 ai 40 anni si costruisce la carriera , poi bisogna pensare alla famiglia”. Sembra che sia stato di parola

“Come può vedere è così. Ma anche questo film in fondo, parla di famiglia , e di amicizia . Tutto è esagerato , certo, ma credo che una volta uscite dal cinema le persone rifletteranno sull’importanza di chi sta loro a cuore . Mia sorella e miei amici sacrificano le loro vite per la mia libertà, così come a tutti noi, prima o poi, capita di lottare per le persone che amiamo. Credo che questa sia una delle ragioni del successo del film : c’è tanta azione ma ci sono anche situazioni nelle quali ti puoi identificare. In fondo è una family fantasy”

E per quanto riguarda il tema dell’amicizia?

“Paul Walker ( il coprotagonista) e io siamo amici anche nella vita. Mia figlia nacque mentre stavamo lavorando al quarto Fast & Furious . Quel giorno avevamo appena finito di girare ed eravamo insieme nella roulotte. Gli raccontai che volevo correre all’ospedale, ma che non mi andava che qualcuno lo venisse a sapere , perché volevo che mia figlia arrivasse pura nel mondo , senza macchine fotografiche e telecamere intorno. Mi disse “La maggior parte degli uomini ti consiglierebbe di stare alla larga dalla sala parto. Io, invece, ti dico di fare il possibile per esserci , perché è una delle esperienze più incredibili che la vita ti possa offrire”. E’ per merito suo se decisi di assistere al parto”

Se non sbaglio anche con Dwayne Johnson, il rivale sullo schermo, nella vita siete amici

“Ci siamo incontrati per la prima volta una decina d’anni fa e da allora abbiamo sempre pensato “Dovremmo fare qualcosa insieme”. Per me è come un fratello. Dopo il debutto record del precedente Fast , soltanto una persona mi chiamò per farmi i complimenti. Ai tempi non si era parlato di una parte per lui nel nuovo sequel. All’inizio il ruolo dell’agente Hobbs era stato scritto per Tommy Lee Jones , ma quando si cominciò a parlare della possibilità di trasformare il ruolo del poliziotto che dà la caccia a Dom da un personaggio del genere western a una specie di cyborg , cominciammo a valutare altri attori. Beh , quando Dwayne arrivò ammazzò tutti gli altri. A quel punto la missione successiva era creare la migliore scena di lotta mai vista. Per girarla sono serviti 5 giorni”

Per anni lei ha inseguito il sogno di un film su Annibale. Ci spera ancora o ha rinunciato?

“Non ho rinunciato affatto. Per realizzare Forrest Gump ci sono voluti 10 anni , e a Elia Kazan dissero che non sarebbe mai riuscito  girare Fronte sul porto. Per fare un grande film occorre tempo. Intanto sono già stato in Tunisia per dare un’occhiata alla location”

220px-VinDieselMarch09

Nel frattempo si dedicherà a Fast & Furious 6 ?

“Abbiamo già una bozza della storia. Volevano che girassi immediatamente , ma ero già impegnato nel progetto di un sequel di The Chronicles of Roddick , e prima o poi vorrei interpretare di nuovo un film per famiglie. Qualcosa che il mio piccolo angelo possa vedere. Ma le garantisco che tutte le strade portano ad Annibale”

Ho letto che nel 2004 ha fatto training per imparare a guidare gli elefanti. E’ più facile o difficile che stare al volante di una macchina?

“Oh, non c’è paragone . Provi a convincere un elefante a fare qualcosa che non gli va”

Nessun commento: