lunedì 22 agosto 2011

INTERVISTA A MIRIANA TREVISAN “Se Nicola ( il figlio) non fosse nato, chissà… Forse io e mio marito ci saremmo lasciati”

Miriana Trevisan è in vacanza con Pacifico , suo marito, e il loro figlio Nicola.

Miriana dove passerete l’estate tu e la tua famiglia?
“Quest’anni io e Pago abbiamo deciso di restare in Italia. Abbiamo affittato una casa a Villasimius , per tutto il mese di agosto. In quella zona , il mare è bellissimo. Useremo la casa come base , ma poi ci sposteremo per lavorare : mio marito è di origini sarde e ha in programma concerti in diversi paesi dell’isola , dove è molto richiesto”
Sarà una vacanza di coppia o verrà anche Nicola?
“Verrà anche Nicola , figuriamoci se mi separo da lui! Ho passato dieci giorni in India per lavoro. I primi quattro non ci ho pensato tanto, gli ultimi mi mancava quasi fisicamente, in modo viscerale! Non potrei più pensare di separarmi di lui!”
Intanto vi siete appena fatti una vacanza in Africa..
“Sì in un posto meraviglioso nell’Arcipelago di Capo Verde. MI ha colpito molto la povertà di quel posto: vedere tutti i bambini dell’età di mio figlio camminare a piedi nudi , con i vestiti logori e senza nulla con cui giocare , mi ha spezzato il cuore. Così, ho lasciato a quei bambini tutti i vestiti , i giochi e gli oggetti di mio figlio: ho riportato con me in Italia solo due cambi”
Portando tuo figlio in Africa , gli avrai fatto capire che è fortunato e che deve apprezzare quello che ha. Quali altri insegnamenti vorresti dargli?
“Prima di tutto, è vero: ci tengo che capisca quanto è fortunato. Ma non solo: al di là della situazione economica, Nicola vive in una famiglia dove è tanto amato , e questo amore non deve darlo per scontato , perché non è così dappertutto. Voglio che, crescendo, impari anche a rispettare le donne. Su questo punto sarò inflessibile. Alcune madri hanno rovinato i figli maschi dicendo loro frasi del tipo “Ma sì , falle soffrire tutte” o “L’importante è che stai bene tu e basta”. E invece no : le donne non devono soffrire , tanto meno per l’egoismo di alcune madri che hanno inculcato ai figli valori sbagliati”
Ci sono altri valori che vorresti trasmettergli?
“Il valore della gratitudine , che purtroppo sta scomparendo. La gente pensa che sia tutto dovuto , ma non è così: quando si riceve qualcosa , bisogna esserne grati. Vorrei che mio figlio fosse anticonformista , che seguisse sempre il suo cuore , senza aver paura di nessuno. Anche se..”

Anche se?
“Con la maturità ho capito che è molto importante anche imparare l’arte della diplomazia. Mi sarei evitata tante situazioni spiacevoli se, in alcune situazioni, fossi stata zitta. Ma io predico bene e razzolo male: continuo a dire sempre quello che penso , anche se dovrei imparare a capire , prima di farlo, chi ho di fronte. A volte è meglio sembrare stupidi piuttosto che bruciarsi..”
Ma tu che tipo di mamma sei con Nicola?
“Sicuramente sono meno apprensiva di mio marito ! Per me, quando Nicola cade, si deve rialzare da solo : non ne faccio mica una tragedia. Se piange , aspetto che smetta. Ma sono anche affettuosissima , tranquilla. Ed equilibrata : se ho bisogno dei miei spazi , me li prendo”
Ci sono dei piccoli riti che lui vuole avere solo con te?
“Sì, Nicola si addormenta solo se è abbracciato a me e, anche se abbiamo da tempo una tata , lui preferisce che sia io a dargli  da mangiarlo, vestirlo o cambiargli il pannolino”
Che cosa ti fa divertire , di tuo figlio?
“Mi fa impazzire quando si impunta , si mette le mani sui fianchi e dà ordini a tutti. Se siamo al ristorante , guarda a me e suo padre con aria severe e dice “Mamma, papà, casa!”. Se vuole andare a dormire, spegne Tv e decoder da solo e mi dice “Mamma, papà, nanna!”. E va avanti così finché non lo accontentiamo”
Ma caratterialmente assomiglia a te o Pago?
“E’ la fotocopia di suo padre. Come mio marito , anche Nicola , appena sveglio , va lasciato solo per un’ora. Se proviamo a parlargli, lui dice “Mamma e papà , via!” E’ anche molto indipendente , molto sveglio per la sua età : è già un anno che mangia da solo . Una cosa però l’ha presa da me..”
Che cosa?
“La spiccata sensibilità. E questa cosa un po’ mi preoccupa : Nicola è sempre così dolce e affettuoso , ma io vorrei che, a volte , fosse più duro. Non voglio, che crescendo , la gente possa approfittare di questa sua bontà e dolcezza”
E pago che padre è?
“Un padre meraviglioso: sa fare tutto. Lo cambia , lo lava, lo fa mangiare… E passa tutto il suo tempo con Nicola , gioca sempre con lui: lavorando la sera , mio marito di giorno è a casa e può stare lui con il bambino , che lo adora”
Ora siete molto uniti , ma con tuo marito hai vissuto anche un lungo periodo di crisi…
“Sì, è vero. Mio marito stava perdendo suo padre per una malattia e io mi sono sentita trascurata e abbandonata…Non capivo che lui, in realtà, era solo pieno di dolore. Così ci siamo allontanati per tre anni”
Che cosa vi ha fatto riavvicinare, in seguito?
“Quando sono tornata dall’Isola dei famosi , pensavo fosse fidanzato : non lo era. Nel cuore io speravo in una riconciliazione , perché sentivo che c’era ancora amore tra noi. Così abbiamo ripreso a vederci , in modo spontaneo. Fino a quando abbiamo deciso di comune accordo di mettere al mondo un bambino”
Come ha cambiato la vostra coppia la nascita di Nicola?
“Il bambino ci ha uniti tantissimo. Credo soprattutto che , tra due artisti, la nascita di un figlio faccia bene alla coppia”
Perché?
“Perché tiene le persone a casa e dà un senso di terreno, senza far volare troppo la mente degli artisti. Un figlio è un collante insuperabile , e non so che cosa immaginare se Nicola non fosse venuto al mondo”
In che senso?
“Alla luce di questa considerazioni , se Nicola non fosse nato, chissà… Forse io e mio marito ci saremmo lasciati!”

Visto l’entusiasmo , volete avere un altro figlio?
“Per ora no , siamo già organizzati al minimo dettaglio così…Però ne parliamo , è ovvio. Io non dovrei lavorare per un po’, mentre mio marito dovrebbe lavorare molto bene. Rimandiamo la decisione tra un anno: se le cose andranno bene , perché no? Io, d’altronde, sono una da colpi da testa!”

1 commento:

Anonimo ha detto...

io ho visto pago a Costa rei con Nicola sia in spiaggia di pomeriggio che in piazzetta la notte, ma Miriana non c'era