lunedì 5 settembre 2011

INTERVISTA AD ASIA ARGENTO “Io mi stupisco ogni giorno del mondo orribile in cui viviamo , della violenza continua contro gli stranieri , i più deboli, chi sta male , chi non può difendersi perché non ha voce”

Asia Argento sarà la mamma di Manuela Arcuri nella fiction Sangue caldo.

asia-argento-168043

Asia che è successo?

“Forse anche il cinema si è accorto che sono cresciuta. Nella vita credo di averlo dimostrato. E sullo schermo è un modo per conoscere mondi femminili lontani e diversi. Cavalli , per esempio, è ambientato alla fine dell’Ottocento in un paesino degli Appennini e, in una famiglia dominata da un padre padrone, io interpreto una donna d’altri tempi , che non ce la fa a ribellarsi al marito ma cerca di compensare la sua severità con atteggiamento protettivo versoi i figli , li avvolge di dolcezza e di tenerezza.”

Per Isole , il film di Sandro Chiantini, torna un po’ ai suoi personaggi diversi

“Sì, Isole è un film a cui tengo tantissimo , sono fiera di averlo fatto. Marta, la protagonista, è uno di quei personaggi che capitano raramente. Una ragazza  muta, orfana , che ama occuparsi solo delle api. Il legame forte con il prete che l’ha cresciuta, Giorgio Colangeli , mi ricorda il film di Peter Del Monte Compagna di viaggio che ho fatto con Michel Piccoli , un lungo rapporto silenzioso tra due persone di diverse generazioni. E’ un film senza tempo , abbiamo girato alle Tremiti , in pochi giorni , ed è una storia che tutti abbiamo vissuto con grande commozione. Mi commuove soprattutto l’incontro con l’emigrato clandestino , Ivan Franek, che come Marta non ha voce”

Due simboli?

“Per diverse regioni sono entrambi oggetto di scherno e di violenza. Io mi stupisco ogni giorno del mondo orribile in cui viviamo , della violenza continua contro gli stranieri , i più deboli, chi sta male , chi non può difendersi perché non ha voce , non ha documenti . Senza retorica e quasi senza parole il film parla di tutto questo”

Che legame c’è tra Asia Argento di Isole e Asia Argento di Sangue Caldo , una fiction tv, la sua prima?

“MI sono divertita come una matta a fare la tv. Avevo costumi e acconciature bellissime. E’ tutto diverso dal cinema . Sangue caldo comincia nel 1958 quando la legge Merlin fece chiudere le case di appuntamenti e io, prostituta , decido di cambiare vita. Con i soldi di una rapina fatta dal mio uomo , Gabriel Garko , che poi muore , apro un bar e divento una donna onesta , madre amorosa della sua bambina che dà grande sarà Manuela Arcuri . Un drammone ricco di eventi”

asia-argento-film

Prima faceva solo film sceltissimi , adesso lavora tantissimo. Fa meno scelte?

“Quest’anno ho fatto sei film, tante occasioni non mi erano mai capitate nella mia carriera. Ho appena finito di girare con mio padre Dracula 3D ed è sempre un’esperienza faticosa ma bella lavorare con lui , a cui mai avrei detto no. Prima avevo partecipato a Gli Sfiorati di Matteo Rovere dal libro di Sandro Veronesi  e – finalmente una commedia – a Baciato dalla fortuna di Paolo Costella con due compagni come Giovanna Mezzogiorno e Alessandro Gassman”

E poi?

“Ci sono i miei figli e mio marito. Ho voglia di stare con loro. Ma più in là in autunno , realizzo uno dei miei sogni , quello di lavorare con Charlotte Gainsbourg : saremo due fidanzate in un film sull’omosessualità. Un film scandalo? Perché no?”

Nessun commento: