lunedì 27 maggio 2013

INTERVISTA A NIKOLAJ COSTER-WALDAU “Capita spesso che mi senta dire “Interpreti quel tipo che il pubblico odia”. Ma non è così : Jaime è perfido , eppure piace. Anche per questo non mi capita quasi mai di fare incontri sgradevoli”


Nikolaj Coster-Waldau è danese e nel suo paese è già divo da 20 anni. Ora in tutto il mondo è diventato uno dei personaggi più amati-odiati , e quindi più seguiti, della serie Tv “Il trono di spade”. Una serie piena di intrighi, sesso e potere. Nikolaj interpreta nella serie Jamie Lannister , fratello gemello della regina e suo amante.
Nel trono di spade i personaggi principali vengono decimati uno dopo l’altro. Immagino che sappia già quanto toccherà al suo.
“Sta insinuando che appena è uscito il 5° volume ( la serie è tratta da libri fantasy di George R.R.Martin ndb) ho comprato l’e-book e ho cliccato “cerca-Jaime” sul mio Kindle? Certo che l’ho fatto”
La serie è un successo mondiale . Essere riconosciuti sempre e dovunque le crea anche problemi?
“Me ne sono reso conto di recente. Ero in Spagna a promuovere La madre ( film appena uscito anche in Italia ndb). Non avevo idea che la serie fosse popolare anche là. Quando mi hanno detto che sarei dovuto andare in un grande magazzino a firmare autografi, temevo che non venisse nessuno. Invece c’era un mucchio di gente , molti mi volevano abbracciare e baciare. Capita spesso che mi senta dire “Interpreti quel tipo che il pubblico odia”. Ma non è così : Jaime è perfido , eppure piace. Anche per questo non mi capita quasi mai di fare incontri sgradevoli”
Quasi mai?
“Qualche eccezione c’è stata. L’esperienza peggiore è stata a Belfast. Ero al ristorante con un amico. Il cameriere si avvicina al nostro tavolo e dice “Posso avere un autografo?”. Rispondo “Sicuro”. E lui “Certo che sei una vera merda”. Strabuzzo gli occhi “Che cosa?”. “Tu sei proprio una merda” ripete. “Vuoi dire Jaime?”, provo a mediare. A quel punto , il cameriere dice “Sì, Jaime”, mi fa un grande sorriso e conclude “Ca@@o , se ti odio”
Ha paura che la gente non possa più fare a meno di pensare a Jaime quando la vede?
“Se temo di essere etichettato? E’ normale che il pubblico ricolleghi la tua faccia a un personaggio di successo, ma faccio l’attore esattamente da vent’anni, ho lavorato prima del Trono di spade e intendo continuare a farlo dopo. Trovo che gli effetti collaterali dovuti alla grande popolarità di uno show siano “problemi” piuttosto piacevoli”
Che effetto fa essere un sex symbol?
“Sono un uomo sposato da 15 anni , padre di due bambine: certe domande non me le pongo neppure”

Nessun commento: